X-Men: Dark Phoenix, Sophie Turner è la Fenice nella nuova cover di EW

Quando la Fenice è sorte in X-men: Apocalisse abbiamo percepito l’arrivo della saga della Fenice Nera, ed oggi con la copertina dedicata di Entertainment Weekly non solo vi mostriamo la sinossi di X-men: Dark Phoenix, ma vi mostriamo anche una prima occhiata a Sophie Turner nei panni del personaggio.

La storia ha già avuto in adattamento, davvero deludente, tutto causato dal fatto che lo studio, la Fox, non ascoltò i desideri di Simon Kinberg, che ai tempi ha tentato di raccontare l’iconica storia di Jean Grey – sulla battaglia della telepate con i demoni nella sua mente – attraverso la sua sceneggiatura preliminare per X-Men: Conflitto Finale nel 2006. Kingberg adesso ha fatto il proprio debutto alla regia proprio con questo Dark Phoenix, voleva nel profondo che questa storia venisse adattata, e con Bryan Singer messosi da parte, è decisamente arrivato il suo momento.

Ambientato nel 1992, dieci anni dopo gli eventi dell’ultimo X-Men: Apocalisse, Dark Phoenix si apre con gli X-Men, fra cui Mystica ( Jennifer Lawrence), Bestia (Nicholas Hoult), Tempesta (Alexandra Shipp), Nightcrawler (Kodi Smit-McPhee) e Quicksilver (Evan Peters), in un nuovo, inaspettato ruolo: eroi nazionali. Charles Xavier (James McAvoy) finisce addirittura sulla cover del Time. Ma il suo ego sempre più grande mette a rischio la squadra.

Basato in parte sul fumetti di Chris Clareont, Dark Phoenix presenterà alcuni dei più iconici elementi della serie presentati tra le pagine patinate dei fumetti fino ad oggi, incluso il primo viaggio nello spazio degli X-Men. Questo film si presenterà come un capitolo più oscuro e sinistro, includendo anche un enorme cambiamento a metà strada che modificherà irrevocabilmente il corso del franchise.

“Questo è probabilmente l’X-men più emotivo che abbiamo mai realizzato ed il più ricco di pathos”, ha detto McAvoy. “E’ presente molto sacrificio e molta sofferenza.”

Il film concentra la sua parte principale in una lotta per l’anima di Jean mentre la Fenice minaccia di superare la sua mente e dividere gli X-Men, in particolare la giovane mutante ed il suo mentore, Charles.

“Ciò che accade è una sorta di effetto farfalla”, ha detto Sophie Turner, che per prepararsi ha studiato la schizofrenia e vari disturbi di personalità. “Cosa accade quando la persona a cui vuoi più bene si perde nell’oscurità?”

Commenti