The Expanse: cancellata da SyFy dopo sole tre stagioni

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Dopo Brooklyn Nine-Nine un’altra grande serie si unisce al gruppo di quelle cancellate. Infatti assieme anche a The Last Man of Earth, cancellata dalla 20th Century Fox, il network Sy-Fy annuncia la cancellazione della serie The Expanse.

Basato sulla serie di libri di Daniel Abraham e Ty Franck, che lavorano sotto lo pseudonimo di James SA Corey, la serie racconta una storia fatta di intrighi carichi di complotto e la tesa relazione, ai livelli della Guerra Fredda, tra le diverse fazioni nel sistema solare nel bel mezzo di un evento catastrofico. Lo show ha ricevuto un enorme consenso di critica ed ha messo su un devoto gruppo di fan, riempiendo di conseguenza il vuoto lasciato da grandi show del calibro di Battlestar Galactica. La sua stagione più recente si è consolidata come una delle migliori serie di fantascienza di sempre, tuttavia, a quanto pare non è stato sufficiente per il network Syfy.

I CEO di Alcon Entertainment, Andrew Kosove e Broderick Johnson. Kosove e Johnson, che ha anche co-fondato Alcon e sono attualmente alla ricerca di un nuovo network per lo show, hanno dichiarato:

“Siamo molto delusi dal fatto che lo show non tornerà a Syfy. Dato il successo commerciale e critico dello show, abbiamo in programma di perseguire altre opportunità per questo prodotto fantastico e originale.”

Stando a quanto riportato da Deadline, Syfy ha deciso di non continuare la quarta stagione dello show, il che significa che il suo ultimo episodio andrà in onda questo luglio. Alcon Television Group, che produce The Expanse, a quanto pare però non si è arresa alla cancellazione, ed attende potenziali pretendenti per l’acquisizione dello show.

La decisione di cancellare la serie parrebbe provenire dai risultati al di sotto delle aspettative rispetto ad altre serie della rete come The Magicians e Krypton, e la natura del rapporto della serie con Syfy lascia intendere come la rete abbia solo i diritti lineari di prima esecuzione negli Stati Uniti, il che significa che lo streaming dello show e le “visualizzazioni digitali” non hanno alcun impatto sul gradimento della serie per il network. C’è da dire anche però che la Alcon Entertainment si è detta delusa dalla decisione presa da Syfy.