Simon Pegg su Sar Trek 3.

Recentemente Pegg aveva svelato che prima di coinvolgerlo la Paramount aveva rimandato indietro una versione della sceneggiatura del film definendola “troppo per i fan di Star Trek” (un problema che lo studio si è sempre posto: visto il budget colossale di questi blockbuster, è necessario che attirino anche il pubblico più generalista). Ora l’attore spiega a Radio Times che, a poche settimane dall’inizio delle riprese, una nuova versione della sceneggiatura scritta da lui e da Doug Jung è stata appena consegnata ai dirigenti della major. Lo script precedente è stato ridotto da 180 a 135 pagine:

Praticamente è un minuto di durata del film per pagina. […] Avevano uno script che non gli andava per niente bene, penso fosse troppo “star trekkoso”. […] Avengers ha incassato 1.5 miliardi, ed è un film molto nerd e per amanti dei fumetti, quindi si suppone che sia di nicchia. Into Darkness: Star Trek ha incassato mezzo miliardo, il che è ottimo. Ma la differenza è di un miliardo, e lo studio vuole capire come mai. […] La gente probabilmente non lo vede abbastanza divertente, colorato, da sabato sera con gli amici come Avengers. A questo punto rendiamolo una specie di western, o un thriller, o un film su una rapina, e popoliamolo di personaggi di Star Trek, in modo che coinvolga un pubblico più ampio. […] Ci siamo rimessi a scrivere la sceneggiatura a soli sei mesi dall’inizio delle riprese, il che è pazzesco. E ora… inizieremo a girare a Vancouver tra quattro settimane, e oggi consegnamo la nostra prima bozza!

Presumibilmente l’intervista è stata rilasciata due settimane fa, il che significa che le riprese inizieranno tra un paio di settimane. Per Pegg non è la prima volta alla sceneggiatura di un grosso film (ha scritto, tra gli altri, Paul e La Fine del Mondo), tuttavia non aveva mai lavorato a un blockbuster di simile portata: è abbastanza comune che gli script vengano rimaneggiati e sistemati a ridosso dall’inizio delle riprese, se non addirittura a riprese iniziate, il che non significa per forza che il risultato sia deludente (anche perché la produzione in questi casi dura mesi e mesi).

Il film, che ancora non ha titolo, vede JJ Abrams come produttore assieme a Bryan Burke e a David Ellison della Skydance. Le riprese partiranno a giugno con una release fissata all’8 luglio 2016.


Vi ricordo che per sostenere il blog bisogna che vi iscriviate al canale youtube! YouTube-icon-full_color

Commenti

Rispondi