Seth MacFarlane si è detto “straordinariamente indifferente” riguardo l’accordo Disney/Fox

L’acquisizione della Fox da parte della Disney ha sorpreso molti sul web, suscitando naturalmente dubbi e incertezze sul futuro che ci siamo già adoperati a chiarire, ed oltre ad un imperdibile serie di meme davvero divertenti sbucati sul web, e naturale sia venuta fuori la preoccupazione di qualche eminenza della Hollywood moderna, come quella di James Mangold, sopratutto che vertono sulla paura di un repentino cambio di tono che la Disney potrebbe fare di alcuni prodotti Fox.

Tra le persone che sarebbero potute essersi preoccupate c’è naturalmente il creatore de I Griffin, Seth MacFarlane, che però si è detto “straordinariamente indifferente” di fronte ai critici della TV quando gli è stata chiesta la sua reazione all’apprendere che il suo show, come tanti altri, fra i 12 ed i 18 mesi sarà prodotto dalla Disney.

Questo genere di cose accade“, ha detto MacFarlane dopo aver letto una tabella de I Griffin di fronte all’associazione dei critici televisivi. Quando gli è stato domandato di esprimersi riguardo l’accordo, lui si è detto per niente sorpreso ed ha aggiunto chela cosa gli ha mostrato “dove risiede il vero valore” in merito agli studios.

Non mi aspetto che le cose cambino così tanto“, ha continuato MacFarlane parlando della sua situazione lavorativa. Predicendo che la divisione televisiva della Fox sarà trattata in maniera analoga a come fu trattata la Touchstone Picturesnegli anni ’80 lasciando che fosse un marchio a se. Disney è un marchio, ma non penso che le cose cambieranno poi molto“.

Qualche ora prima al TCA, Ryan Murphy, un’altra delle punte di diamante della divisione televisiva Fox, ha detto di aver reagito “emotivamente” alla notizia dell’accordo fra gli studios, sopratutto riguardo a quello in cui è cresciuto professionalmente. “Non ero esattamente preparato per ciò che è accaduto“, ha detto Murphy riconoscendo come fosse inizialmente preoccupato perché “le cose che faccio non sono specificatamente Disney… ero preoccupato: devo iniziare a inserire Topolino in American Horror Story?“.

Dato che la programmazione di MacFarlane è ancor meno PG di quella di Murphy, i critici televisivi si sono chiesti se il primo provasse la stessa ansia ed il creatore de I Griffin ha semplicemente risposto con un secco “no”. Infine ha rivelato di aver ricevuto (come Murphy), una telefonata da Bob Iger, CEO della Disney Company. “Abbiamo fatto una bella chiacchierata“, ha detto MacFarlane. “Bob Iger è un bravo papà: parla a tutti i suoi figli“, ha aggiunto poi il produttore esecutivo e showrunner di I Griffin, Rich Appel.

Commenti