Nintendo Switch: La prendo o non la prendo?

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Ormai sono passati 15 mesi dall’uscita della Console di casa Nintendo, ad oggi, con un lieve calo di prezzo e con una base variegata di titoli, siamo pronti a consigliare (oppure no) la celeberrima piattaforma per il Gaming: Nintendo Switch.

La Console si compone di quattro (oppure tre) Parti essenziali: Lo schermo portatile da 7″ (6,2″) IPS Hd retro illuminato, una Docking Station sulla quale poter adagiare la Console e dunque poter giocare sul proprio tv e due Joy-Con, oppure all’occorrenza, un controller fisso dove poter annettere i due piccoli strumenti.

Ecco la foto della Console versione Nera:



Scheda Tecnica

La console monta uno schermo IPS Hd da 720p che restituisce una gamma cromatica decisamente di qualità, la brillantezza dei colori è davvero superba. La GPU Tegra X1 di Switch dovrebbe tranquillamente raggiungere i 720p nativi nei giochi di maggior spessore come The Legend of Zelda: Breath of the Wild e Super Mario: Odissey.
I Joy-Con sono senza dubbio una particolarità: sono entrambi separabili dal corpo della console e utilizzabili anche singolarmente con giochi in Multiplayer in remoto che va a dividere lo schermo in due parti, una per giocatore.
La stazione di Stasi (DockStation) ha sia la funzione di ricarica che quella di creare una piattaforma di adattamento per il gioco su tv, collegata tramite un apposito cavo HDMI al televisore, le configurazioni Tv 4K non sono necessarie, anzi, in alcuni casi, portano ad un upscaling a volte fin troppo visibile.
Il comparto audio è interessante, nonostante non sia la parte dove Switch brilla particolarmente, nonostante la buona/ottima resa se utilizzata con le cuffiette, magari di alta qualità.

Per quanto riguarda i bordi di Switch troviamo in alto a sinistra il bottone di accensione incassato, un selettore per il volume e una lunga griglia di aerazione al centro .
A destra troviamo inoltre l’uscita jack da 3,5 mm e infine una piccola fessura per le cartucce di gioco. Nella parte bassa è invece presente una  porta USB-C. Vi è quindi una sola porta che può essere utilizzata per ricaricare la console ma che serve anche come interfaccia primaria per il dock in dotazione. Ciò che sorprende è l’assenza di una qualche sorta di indicatore dello stato di ricarica o dell’attività Wi-Fi.


Ecco un riassunto delle specifiche Tecniche in questione:

  • Dimensioni: 102 mm x 239 mm x 13,9 mm (con i Joy-Con collegati) – Nota: 28,4 mm nel punto più spesso, dalla punta degli stick analogici alle protuberanze dei pulsanti ZL/ZR.
  • Peso: Circa 297 g (Con i Joy-Con collegati: 398 g)
  • Schermo: Touch screen capacitivo / 6,2 pollici LCD / risoluzione 1280 x 720
  • CPU/GPU: Processore NVIDIA Tegra
  • Memoria di sistema: 32 GB – Nota: parte dello spazio a disposizione è riservato ai dati del sistema operativo.
  • Connettività: Wireless LAN (compatibile IEEE 802.11 a/b/g/n/ac) / Bluetooth 4.1 (solo per la modalità TV. È possibile usare una connessione LAN via cavo usando un adattatore LAN comunemente in commercio.)
  • Uscita video: Risoluzione massima: 1920 x 1080, 60 fps – tramite cavo HDMI nella modalità TV. Nelle modalità da tavolo e portatile, la risoluzione massima è 1280 x 720, pari a quella del touch screen.
  • Uscita audio: Supporta PCM lineare 5.1 – Nota: tramite cavo HDMI nella modalità TV.
  • Altoparlanti: Stereo
  • Porta USB: Porta USB Type-C usata per caricare la console o collegarla alla base per Nintendo Switch.
  • Presa audio: Uscita stereo
  • Slot scheda di gioco: Solo per schede di gioco per Nintendo Switch.
  • Slot scheda microSD: Compatibile con schede di memoria microSD, microSDHC e microSDXC. – Nota: per utilizzare le schede di memoria microSDXC è necessario scaricare un aggiornamento tramite una connessione a Internet.
  • Sensori: Accelerometro / giroscopio / sensore di luminosità
  • Ambiente operativo: Temperatura: 5 – 35° C / Umidità 20 – 80%
  • Batteria interna: Batteria agli ioni di litio / capacità 4310 mAh – Nota: la batteria non è rimovibile.
  • Durata della batteria: La batteria può durare più di sei ore, ma questo dipende dal software e dal tipo di utilizzo. Per esempio, con The Legend of Zelda: Breath of the Wild la batteria garantisce un’autonomia di circa tre ore.
  • Tempo di ricarica: Circa 3 ore – Nota: questo è il tempo necessario per ricaricare pienamente la batteria quando la console è in modalità riposo.


I Pregi…

Switch incarna la Console Ibrida per eccellenza, una vera innovazione in Casa Nintendo, iniziata con Wii U e terminata con Switch.
Annovera tra i suoi grandi punti di forza la versatilità: è sicuramente la più adattabile delle Console sul mercato, possiede la maneggevolezza di una console portatile e la durabilità di una fissa, interfacciando questi due aspetti in modo impeccabile.
Switch non scalda molto, arriva al massimo a 50° in rari casi.
Rimane sempre silenziosa e ben raffreddata, le immagini nitide e giocare con Switch è un vero piacere per gli occhi e soprattutto per il cuore, essendo colei che ospita uno dei giochi più belli mai creati dall’uomo: The Legend of Zelda: Breath of the Wild.
La Console è veramente maneggevole e pesa, poco, non arriva a 400 grammi, compresi i Joy-Con, questo fa davvero la differenza per coloro che non amano trasportare eccessivi pesi.
Dispone anche di un cavalletto per appoggiarla comodamente su un ripiano e giocare con i Joy-Con impugnabili, totalmente indipendenti dalla console stessa.


…E i difetti

Ebbene si, Switch ha alcuni difetti degni di nota, il peggiore a nostro avviso è sicuramente quello della durata della batteria, a pieno regime, con luminosità alta e tutti i setting al massimo, provata con Zelda, la console ha un’autonomia davvero limitata: soltanto due ore e trenta circa, con una ricarica completa.
Un altro difetto da tenere in considerazione è la croce e delizia di questo prodotto: il Multiplayer locale.
Per i giochi che comprendono l’opzione del multi giocatore, Switch divide lo schermo in due, questo è comodo per potersi divertire in compagnia, ma una grande limitazione visiva, essendo lo schermo già piuttosto ridotto, appena sufficiente per l’uso singolo.
Anche i Joy-Con nascondono un leggero difetto, la poca ergonomia, risolta ovviamente con l’uso del controller che tuttavia, per giocare in modo molto comodo, ve lo dovrete portare costantemente dietro e sarà d’impiccio.


In Breve

Consigliamo dunque Nintendo Switch? Assolutamente sì, è una console versatile, maneggevole, e veramente innovativa, una perla di vero gusto, anche il design esterno è minimal e accattivante, connubio vorticoso tra armonia delle forme e praticità.
I titoli giocabili sono veramente stupendi, i migliori mai realizzati, questo permette un divertimento a 360° e un’esperienza di gioco veramente rivoluzionaria, con la possibilità, in un comodo click di, di passare dalla versione portatile a quella fissa grazie alla stazione apposita.
Qualche piccolo difetto che comunque non grava in maniera significativa sulla qualità di questo immenso prodotto, ad eccezion fatta per la batteria, che comunque potrà essere magari ricaricata anche con una PowerBank.


 

Nintendo Switch

280,00-320,00 EUR
Nintendo Switch
8.7

Divertimento

9.0 /10

Praticità

8.5 /10

Hardware/Software

8.5 /10

Pros

  • Una Console Ibrida: Il meglio di Nintendo in versione sia fissa che portatile.
  • Titoli: Una vastissima gamma di longevi videogame non solo Nintendo...
  • Schermo Brillante: Colori vivi e nitidi in una definizione davvero oltre gli standar per una console portatile

Cons

  • Autonomia Ridotta: In media non più di tre/quattro ore di utilizzo senza ricarica
  • Joy-Con non proprio maneggevoli
  • Schermo abbastanza piccolo