Marvel: Tiriamo le somme sui Villain

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Dieci anni, 18 film nel Marvel Cinematic Universe, quasi tutti acclamati dalla critica ed enormi successi al botteghino. Eppure si potrebbe dire che il punto debole che li accomuna alle volte sia il Villain di turno, non sempre memorabile. Quello che vi proponiamo oggi è una pseudo-classifica, quanto più oggettiva possibile, dei “cattivoni” del MCU.

JUSTIN HAMMER (Iron Man 2)

Sam Rockwell, nell’interpretare l’invidioso Justin Hammer, non ha particolarmente brillato, non tanto per l’interpretazione quanto per il personaggio in sé purtroppo.

justin hammer

MALEKITH (Thor: The Dark World)

È il turno di Christopher Eccleston nei panni di Malekith the Dark Elf, un villain decisamente poco memorabile. Forse anche in questo caso la colpa non andrebbe attribuita tutta all’attore.

malekith villain

DARREN CROSS (Ant-Man)

Il film su Ant-Man è stato sicuramente una sorpresa ma non è sicuramente riuscito a darci un cattivo degno di nota. Interpretato da Corey Stoll, questo “bad boy” non ha spiccato particolarmente nel quadro generale, nonostante il combattimento finale con Ant-Man fosse di tutto rispetto.

ALDRICH KILLIAN (Iron Man 3)

Anche per Ben Kingsley non si può dire tantissimo, visto che tutti si aspettavano un Mandarino memorabile, potente almeno la metà rispetto ai fumetti.

RONAN THE ACCUSER (Guardians of The Galaxy)

L’attore Lee Pace ha prestato il suo volto al malvagio Kree Ronan l’Accusatore. Nonostante si tratti dell’interpretazione di un tiranno malvagio, non ci si è allontanati dal solito monologo, dove il cattivo si lascia andare a folli chiacchiere che finiscono con l’uccidere qualcuno.

IVAN VANKO (Iron Man 2)

Mickey Rourke, con il suo Ivan Vanko, non è riuscito purtroppo a risollevare il film, nonostante le sue motivazioni da cattivone.

EMIL BLONSKY/THE ABOMINATION (The Incredible Hulk)

Tim Roth ci da un assaggio di villain ai primordi del MCU, con il suo Emil Blonsky. Non è un cattivo a tutto tondo ma si può comunque apprezzare la sua interpretazione.

OBIDIAH STANE (Iron Man)

Jeff Bridges è sicuramente riuscito meglio di altri nel ruolo di “falso amico” con il suo Obidiah Stane, nonostante si tratti di un procedimento narrativo abbastanza diffuso.

KAECILIUS (Doctor Strange)

Non si può dire nulla a Mads Mikkelsen come attore, ma non si può dire lo stesso del suo personaggio, non molto convincente nonostante l’eleganza e lo charme dell’attore.

 

THE RED SKULL (Captain America: The First Avenger)

Hugo Weaving, nonostante le capacità, è riuscito solo in parte a dar vita sullo schermo a uno dei villain più “ripugnanti” dei comic book di casa Marvel. Personalmente darei al suo personaggio un’altra possibilità, per esplorare meglio la malvagità del personaggio, ma ce ne sarà davvero l’occasione?

ALEXANDER PIERCE (Captain America: The Winter Soldier)

Restando in tema Hydra, Robert Redford ha dato vita al volto dietro la grande cospirazione. Il carisma del premio Oscar al servizio del MCU, non sfruttato al 100% ma sicuramente di tutto rispetto.

 

HELMUT ZEMO (Captain America: Civil War)

Helmut Zemo, interpretato dall’attore tedesco Daniel Brühl, è il tipico cattivo con motivazioni semplici e facili da capire. Il suo piano di dividere gli Avengers ha sicuramente funzionato, cosa che non si può assolutamente dire per i piani di altri villain…

HELA (Thor: Ragnarok)

La pluripremiata e premio Oscar Cate Blanchett, con la sua Hela ha sicuramente sorpreso molti fan del MCU. Molte interpretazioni funzionano perché fanno divertire il pubblico e lo coinvolgono e potremmo inserire Hela in questa categoria.

ULTRON (Avengers: Age Of Ultron)

Non si può non apprezzare Ultron, oggettivamente parlanto, nonostante tutta la CGI presente. Il suo villain ha carattere, è stato difficile da gestire e ha sicuramente messo in serie difficoltà l’intera squadra dei Vendicatori. Quindi, a mio parere, merita un posto di riguardo.

EGO, THE LIVING PLANET (Guardians of The Galaxy Vol. 2)

Le cose si fanno interessanti quando Kurt Russell decide di interpretare Ego, un distruttore dall’aspetto pacato e controllato, un megalomane fantastico e unico nel suo genere. Una sorpresa accolta a pieni voti.

LOKI (Thor, Avengers, Thor: The Dark World)

Come si può classificare un personaggio come Loki? La pluridimensionalità del personaggio rende difficile una vera e propria classificazione. Tom Hiddleston ha interpretato così bene Loki da farlo amare alla follia da tutto il fandom, nonostante si trattasse di un villain. Merita un posto sul “podio”, c’è poco da dire.

 

THE VULTURE (Spider-Man: Homecoming)

Così come per Zemo, un buon cattivo deve avere una motivazione sensata, addirittura condivisibile, per quanto contorta possa essere. Michael Keaton ha reso tutto questo possibile, portando sul grande schermo un personaggio un villain semplicemente fantastico.

ERIK KILLMONGER (Black Panther)

Michael B. Jordan, nei panni di Erik Killmonger ha sicuramente “spaccato”. Ricorda il Magneto nei film sugli X-Men, quel cattivo con cui empatizzi e che non puoi non apprezzare. Non voglio aggiungere troppi dettagli per evitare spoiler per coloro che non hanno ancora visto il film, ma davvero, è un villain fenomenale.