L’evoluzione del crociato incappucciato ed il corto di Bruce Timm.

Ieri è stato il Batman Day, questo lo sappiamo tutti, ma quello che magari non sapete bene è la storia di questo iconico personaggio.

Il Cavaliere Oscuro è noto per le sue straordinarie doti di combattente contro il criminali, per i suoi gadget super tecnologici, per le sue abilità di risolvere ogni mistero usando il suo intelletto. Queste cose le sappiamo, ma perché è così importante per tanti? Perché è diventato per molti il supereroe preferito a discapito se si sia fan Marvel o DC? Perché è l’emblema della bontà. Si lo so, sembra un controsenso, ma il super eroe è proprio il simbolo del ritirarsi su del panico, e risorgere come giustizia. E’ un concetto bizzarro perché fin dai primi fumetti Batman si può inquadrare quasi come un fascista, un personaggio che si fa giustizia da solo ma non cade mai ai bassi livelli della marmaglia che combatte.

E l’emblema del terrorismo usato a fin di bene. Che risulta ancora una volta un controsenso, ma forse è questo il vero spirito di Batman. Un bambino impaurito dall’oscurità di un passato traumatico, che si fa lui stesso tenebra per terrorizzare quelle persone che usano la paura per depredare, uccidere o stuprare. La sua crociata ha come base il non uccidere ma anche la follia che genera follia, che quindi crea dei grotteschi quanto scaltri ed intelligenti villains, e il tutto va a completare un quadro fatto di colori scuri che si accende di giallo e arancione ma dall’aspetto marcio e malato.

Quindi in onore del Batman Day vi lascio due video particolari per celebrare la lunga carriera del crociato incappucciato!

Ne primo potete visionare l’evoluzione di Batman, un fatto molto curioso.

Nel secondo qua sotto potete gustarvi un corto uscito direttamente dalla geniale mente di Bruce Timm, storico disegnatore della serie classica.

Commenti

Rispondi