La buffa ragione per cui James Gunn non può usare gli Sneepers.

Gli Sneepers sono una razza aliena umanoide, creata da Stan Lee negli anni ’60 e introdotta per la prima volta in Tales of Suspense #49.

Non sono mai stati troppo famosi nel mondo Marvel, ma sembra che James Gunn volesse usarli come personaggi di fondo per Guardiani della Galassia Volume 2, fino a che ha scoperto di non poterli usare.

In genere, l’impossibilità di usare un personaggio o un nome, nel caso dei fumetti Marvel, dipende da problemi legati ai diritti di sfruttamento, ma per questa occasione Gunn si è scontrato con un problema logistico molto più buffo.

Sneepers-670x335

Mentre scrivo la sceneggiatura di Guardiani, mi piace inserire il maggior numero di personaggi dei fumetti perché questo rende il film più divertente per i fan di lungo corso come me. I personaggi come Kraglin, Broker, Berfet e Garthan Saal sono tutti originali dei fumetti, sebbene qualche volta in incarnazioni molto differenti. Ogni volta che uso un nome, vado al dipartimento legale della Marvel. Ultimamente, al servizio della costruzione di un universo Marvel cosmico, ho cercato di chiarire i nomi delle specie aliene sullo sfondo. Ed è sempre frustrante perché quando non posso usare i nomi è sempre perché Sony, o Fox, o Hasbro, o altri detengono i diritti di sfruttamento. Ma oggi ho ricevuto una ragione tutta nuova per non utilizzare la specie aliena Sneepers. In realtà sneeper è una parola che in islandese significa clitoride.

Ad ogni modo i fumetti sono pieni di oscuri personaggi e razze aliene tra cui scegliere, quindi siamo sicuri che Gunn riesca a costruire un background adeguato anche senza gli Sneepers. Vi ricordo che Guardiani della Galassia Volume 2 arriverà al cinema nel 2017, torneranno sicuramente Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista e in veste di doppiatori Vin Diesel e Bradley Cooper.

Commenti

Rispondi