Joss Whedon vs Twitter: James Gunn entra in campo

Non si accenna a fermarsi la diatriba scatenatasi sul web contro Joss Whedon dopo l’uscita di Avengers Age of Ultron negli USA e ora dopo Mark Ruffalo il collega di Casa Marvel, James Gunn, prima scrive uno stato su twitter poi posta una lettera aperta su facebook.

Molti di voi ne sono già a conoscenza, ma chiunque inviti un regista a uccidersi per la trama di un film ha bisogno di riflettere seriamente sulla propria vita. In qualità di fan è nostro compito accettare tutto ciò che non amiamo e capire che le cose possono andare non sempre come ci aspettiamo.

Pensate un attimo a un uomo, come Joss Whedon, che ha dedicato la sua vita ai fan e alla creazione di personaggi al meglio delle sue possibilità, che ha impiegato due anni della sua vita a lavorare ad un film, costretto a svegliarsi e leggere certa merda su Twitter. Sì, lo so che Age of Ultron ha un Cinemascore “A”, e che in lungo e in largo la gente lo ha amato. Ma il contingente adirato di fan sta diventando sempre più aggressivo, ed è difficile fare finta di nulla in qualità di personalitàpubblica.

Il mio invito a tutti voi – e non è una novità – è di cercare di essere più gentili, su Internet e nella vita. […] Un paio di mesi fa qualcuno su Twitter mi scrisse che una battuta di uno dei miei personaggi nel mio film lo aveva ferito. Ho ricevuto centinaia di tweet di persone arrabbiate per alcune scene nei miei film nel corso degli anni, e io le ho puntualmente ignorate. Ma quel tweet mi colpì nel profondo. L’ultima cosa che voglio fare con il mio lavoro è ferire qualcuno, specie qualcuno che già si sente escluso. Dopo quest’occasione ho inizato a riflettere meglio su cosa scrivo e cosa mostro nei miei film, e in futuro sarò ancora più cauto. Per farla breve, un commento onesto e vulnerabile ha avuto su di me un effetto maggiore di centinaia di insulti.

E comunque – Sì, lo so che ci sono questioni importanti in gioco qui. Ma, di nuovo, non credo che l’odio sia catalizzatore di cambiamento, visto che non farà altro che incrementare il divario tra due punti di vista. Credo ci siano persone davvero cattive nel mondo, ma la maggior parte di noi qui tenta di fare la cosa giusta al meglio delle proprie capacità. Se riuscissimo a comprendere questo di tutti noi, la vita sarebbe più semplice.


Vi ricordo che per sostenere il blog bisogna che vi iscriviate al canale youtube! YouTube-icon-full_color

Commenti

Rispondi