Il Primo Re: Mattero Rovere parla del film e di alcune novità

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Recentemente di è fatto un gran parlare de Il Primo Re, nuovo film del regista nostrano Matteo Rovere, che racconterà al storia di Romolo e Remo e della nascita di Roma, con Alessandro Borghi nei panni del protagonista, Remo. Abbiamo già avuto modo di vedere due immagini ufficiali del film con Borghi nei panni di Remo, ma quest’oggi sono qui per riportarvi le ultime parole rilasciate da Rovere durante un’intervista, rivelando delle cose a dir poco interessanti.

Ai microfoni di ScreenDaily, il regista ha dichiarato di voler fare qualcosa di mai tentato in Italia, girando il film con luci naturali (e già mi aspetto una fotografia coi contro cazzi) e di usare molti stuntmen e poca CGI e di aver fatto recitare gli attori in latino pre-romano. Queste le parole esatte del regista:

Ho girato in latino pre-romano perché consente di portare il pubblico dentro qualcosa di unico e reale, accaduto secoli prima dell’Impero Romano. Voglio dimostrare che l’industria italiana è capace di risultati eccellenti se paragonata agli standard internazionali, sul piano della prostetica, degli stunt, degli effetti speciali, dei combattimenti e dei costumi. È stato creato tutto in Italia.

Non so voi, ma dopo queste dichiarazioni l’hype mi è salito fin sopra il tetto di casa. Chiaramente il progetto sembra seguire lo stesso percorso de La Passione di Mel Gibson, quindi nulla di originale a livello mondiale, ma sicuramente è un progetto che in Italia mai avrei creduto di poter vedere e sono molto fiducioso in Rovere. Voi che ne dite?



Il Primo Re uscirà nelle sale nel corso del 2018, con Matteo Rovere alla regia su una sceneggiatura di Filippo Gravino, Francesca Manieri e dello stesso Rovere. Nel cast Alessandro Borghi (Remo), Alessio Lapice (Romolo), Fabrizio Rongione, Emilio de Marchi e Massimiliano Rossi. La fotografia è a cura di Daniele Ciprì e Giuseppe Mai