How I Met Your Mother: svelata la battuta volgare che fece scomparire Lily

How I Met Your Mother è sicuramente stata una di quelle serie, come succede sovente, che parte come con metodo classico ma che velocemente conquista i cuori di molti tele-dipendenti accaniti, che vive anche della Sindrome di Fonzie così come è successo anche a O.C., The Big Bang Theory e molte altre prima di loro.

La Sindrome di Fonzie è un fenomeno mediatico che indica l’inatteso e non pianificato successo, a priori spesso imprevedibile, di un personaggio minore di una serie televisiva, una saga cinematografica, un fumetto, un romanzo o un videogioco. Il successo si può quantificare sia in termini di effettivo gradimento del personaggio, sia dalla misura in cui esso riesce a diventare oggetto di attenzione, e d’imitazione.

Nella serie statunitense creata da Craig Thomas e Carter Bays vediamo questo effetto proprio in Barney Stinson, che piano piano mostra la sua benevola ingombranza rispetto la storyline principale, e prende il posto di Ted nei cuori di molto telespettatori. Molte sono state le cose memorabili che il buon Barney Stinson ha fatto, ed alcune sono ormai diventate iconiche, (il codice dei fratelli, la linea pazza/gnocca, il playbook, ecc…), ma al termine della serie, anche se molti degli ironici misteri sono stati svelati, come quello dell’ananas, rimangono ancora due senza risposta.

La prima riguarda la ragazza numero 31 da cui Barney, al termine del deludente finale di serie, ha un figlio. Durante quello che era una sorta di successione della settimana perfetta, ovvero il mese perfetto (31 ragazze in 31 giorni senza rifiuti) dall’ultima con cui aveva fatto sesso non protetto ottiene un figlio, ed in una scena particolarmente sdolcinata Barney cambia per la bambina. Non sappiamo niente della ragazza numero 31 ma adesso possiamo svelarvela. In una scena tagliata di How I Met Your Mother vediamo Barney al MacLaren’s Pub mentre fuma un sigaro e racconta alla barista del suo “mese perfetto”. Carl il barista però gli fa notare che il mese di Agosto ha 31 giorni e mancando ormai 15 minuti alla fine della giornata Barney deve affrettarsi a trovare una donna. Nella scena vediamo anche una nuova tecnica dal playbook, il fazzoletto intriso di ketchup:

Il secondo mistero riguarda una particolare battuta che è rimasta un segreto sin dal ventesimo episodio della quarta stagione. Nella puntata Ted, Marshall e Barney sono seduti al MacClaren’s Pub e quando arriva in scena Lily lei li vede ridere a crepapelle. Barney racconta di aver detto una barzelletta e di volerla  dire anche a lei, ma Ted e Marshall gli consigliano di non farlo perchè è “umorismo da maschi“, al ché quando Barney la racconta a Lily lei scappa via inorridita e per quattro settimane i nostri protagonisti non la rivedono.

Questa è stata una chiara strategia per ovviare al fatto che l’attrice Alyson Hannigan si sarebbe dovuta assentare dal set per condurre una gravidanza nella vita reale, quindi gli sceneggiatori hanno trovato questo buffo sistema. Purtroppo però la battuta è rimasta un segreto e non ci era dato sapere cosa avesse offeso tanto Lily. La premessa della barzelletta diceva “Qual è la differenza fra il burro d’arachidi e la gelatina?”, ed adesso possiamo rivelarvi la risposta.

Purtroppo la battuta soffre della fatto che diverse battute o giochi di parole si perdono quando si effettua una traduzione. La risposta verrebbe fuori “I can’t peanut butter my dick up your ass” che si collega alla premessa della marmellata (jam) in questo modo: “but I can jam my dick up your ass“. Cercando di tradurla letteralmente verrebbe fuori “Non posso burro di arachidi il mio pene nel tuo culo, ma posso marmellata il mio pene su per il culo“.

Come vedete in italiano la battuta non ha il minimo senso, ma in inglese si basa tutta nel gioco di parole che deriva dal termine “jam”. La parola vuol dire marmellata ma significa anche spingere, perciò con questa premessa possiamo inserire la parola con questa significato nella frase ed ottieni un gioco di parole volgare che però rimanda anche al fatto che una classica colazione statunitense è a base di toast, burro di arachidi e marmellata.

Commenti