Han Solo: A Star Wars Story, nuovi scatti dal set di Fuerteventura

Come ormai vi abbiamo detto diverse volte sono cominciate le riprese di Han Solo: A Star Wars Story sul set nelle isole Canarie, in quel di Fuerteventura. Vi abbiamo parlato di come molti membri del cast siano già arrivati sul posto, ed altri sono in procinto di arrivare entro la fine della settimana prossima, ma quello che vogliamo portarvi oggi è uno sguardo ravvicinato ad alcuni dei set costruiti di cui tempo addietro vi mostrammo una foto aerea.

Le foto che potete vedere qui sotto sono state pubblicate da Canarias7, StarWarsNews.net e LaFosaDelRancor. Secondo Star Wars News l’ambientazione desertica allestita, che rimanda certamente a Tatooine, non è il ben noto pianeta della saga di Star Wars, e potrebbe non essere nemmeno Corellia, il pianeta natale di Han Solo, visto che era piuttosto differente nelle precedenti raffigurazioni dell’universo espanso di Star Wars.

Gli edifici che potete vedere nelle foto qui sotto sembrano strutture metalliche dall’aria vissuta, o danneggiata, ed alcune parti ricordano quasi delle astronavi precipitate:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Stando ad alcuni rumor le riprese su questo set avranno luogo in giugno ed vedrà, a quanto pare, alcune scene piuttosto importanti. La foto che potete vedere sopra lascia presumere che il contrabbandiere e giovane capitano Han Solo potrebbe incontrare ancora una volta un pianeta desertico della galassia lontana, lontana, presumibilmente Tatooine.

Purtroppo però non abbiamo nessuna conferma a tal proposito ed è quindi meglio aspettare.

Che ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Han Solo: A Star Wars Story racconterà la storia del giovane Han in un’ambientazione molto antecedente a Una Nuova Speranza.

Nel film vedremo anche Chewbacca, con in forse il background che li unisce, e vedremo Donald Glover nel ruolo del giovane Lando Calrissian, con la possibilità di sapere finalmente come Han sia entrato in possesso del Millenium Falcon.

La release è fissata per il 25 maggio 2018.

Commenti