Guardiani della Galassia Vol.2: un personaggio di Thor Ragnarok è apparso in una scena post-credit!

Spoiler in arrivo per i Guardiani della Galassia Vol. 2, quindi sei stato avvertito.

Ci sono diverse scene post-credits in Guardians of the Galaxy Vol. 2, ma gli appassionati Marvel che spesso hanno un occhio di aquila, possono anche individuare alcune cose durante queste tipiche scene dei Marvel Studios.

In una di queste scene si può notare in una finestra diversi personaggi che ballano. Non tutti, però, sono Guardiani,  e infatti notiamo un personaggio di Thor: Ragnarok ovvero, il Gran Maestro che mostra le sue migliori doti da ballerino. Il Gran Maestro è interpretato da Jeff Goldblum e sarà il villain centrale di Ragnarok che fa combattere Thor in un’arena nella galassia del pianeta Sakaar. Il Gran Maestro inoltre, per chi non lo sapesse è fratello del Collezionista, che apparve nei Guardiani della Galassia Vol.1.

Non aspettatevi però che il Gran Maestro possa mostrare le mosse di danza in Thor Ragnarok.

Guardiani della Galassia 2 è il sequel dell’originale e scanzonato cinecomic diretto da James Gunn. Già dal titolo, che ammicca all’Awesome Mixtape #2, si capisce che è tempo di capovolgere la musicassetta vintage e scoprire il lato nascosto dei protagonisti del film che ha dato inizio al franchise.

Il gruppo di eroi atipici e alieni singolari, più che Guardiani della galassia, svogliate sentinelle dello spazio, si tuffa in una nuova avventura per scoprire l’identità del padre di Peter Quill/Star-Lord (Chris Pratt), lo spavaldo ladro spaziale incastrato suo malgrado nel ruolo di leader della sgangherata banda. Al fianco dell’impudente Star-Lord, a ranghi sciolti, tornano la bella e letale Gamora (Zoe Saldana), lo spietato Drax (Dave Bautista), l’irascibile Rocket (voce originale di Bradley Cooper) e ridotto a dimensioni bonsai l’indisciplinato, scattante Baby Groot (con la voce originale di Vin Diesel). La storia segue l’evoluzione individuale di ciascun componente e il faticoso processo di consolidamento come gruppo e nucleo familiare, cui si vanno aggiungendo nuovi personaggi, nemici redenti e parenti scomodi saltati fuori dai più remoti anfratti dell’universo. Tra gli interpreti del film troviamo anche Michael Rooker nel ruolo di Yondu, Karen Gillan in quello di Nebula, mentre Sean Gunn torna a interpretare Kraglin. Il cast include inoltre Pom Klementieff, Elizabeth Debicki, Chris Sullivan e Kurt Russell nei panni di Ego, il padre di Peter Quill.

Prossimi film che vedremo nelle sale saranno Spider-Man: Homecoming a luglio 2017, seguito da Thor: Ragnarok a novembre 2017.

Commenti