Fox ha ancora diversi film in sviluppo tra cui uno stand-alone su Silver Surfer

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

L’accordo fra Disney e Fox ormai è andato in porto, anche se ComCast ha fatto concorrenza con un’offerta anch’esse piuttosto generosa, e quindi in molti aspettano con trepidante attesa il momento in cui gli X-men entreranno a far parte dell’Universo Cinematografico Marvel.

Come vi abbiamo detto più volte però l’accordo non sarà finalizzato probabilmente prima di un tempo previsto fra i 12 ed i 18 mesi, per vari controlli che il governo americano deve fare riguardo alla somma sborsata dalla Disney, quindi la Fox per il momento sta continuando la progettazione di nuovi film con i personaggi di cui detiene i diritti, ma la domanda sorge spontanea: questi progetti rimarranno ancora nello studio dopo la mega-fusione da 52,4 miliardi di dollari?

The New Mutants è stato spostato, Gambit pare esser stato accantonato dopo la perdita del regista, e con Brian Michael Bendis che il 12 febbraio si è unito a Tim Miller per realizzare un progetto X-Men chiamato 143, possiamo dire con certezza che lo studio si sta ancora muovendo a pieno ritmo con le sue proprietà Marvel.

La cosa “non influenza questo progetto in alcun modo“, ha detto Bendis riguardo citando la fusione imminente, “sono certamente le decisioni circa il mio stipendio che lo definiranno“. Quindi oltre a questo progetto ne esistono altri “segreti” come un film solista su Silver Surfer, il creatore di fumetti Brian K. Vaughn, che scriverà il progetto, ha semplicemente fatto sapere che “stiamo andando a 100 miglia all’ora”.

Come sappiamo il capo dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha da tempo nutrito la speranza e l’ambizione di riunire tutti i personaggi che erano stati concessi in licenza a varie società poiché la Marvel era stata minacciata di bancarotta negli anni ’90. Ciò includerà quindi gli X-Men? Riguardo ai possedimenti Fox frasi come “è come al solito” si riverberano nelle conversazioni con agenti e dirigenti. “Con Marvel abbiamo ancora molto sia nello sviluppo che nella produzione, più che in qualsiasi punto della storia dello studio“, ha affermato un membro della Fox. “Non c’è stato nessun rallentamento su quel fronte provocato da Disney.

Come sappiamo la Fox distribuirà due film quest’anno, il sequel di Deadpool con Ryan Reynolds il 18 maggio e X-Men: Dark Phoenix il 2 novembre. Lo studio ha poi in programma anche tre film di X-Men per il 2019, con altri tre attesi il seguente anno. Nel frattempo il Gambit con Channing Tatum è ancora alla ricerca di un nuovo regista. Una nuova bozza della sceneggiatura è prevista per marzo, in più il film è sul verde, il che significa che lo studio lo ha preventivato. I The New Mutants a tema horror saranno sottoposti a una serie di riprese aggiuntive (cosa che Maisie Williams pareva aver smentito) quest’estate che inseriranno un nuovo personaggio al film previsto per il 22 febbraio 2019.

Infine la Fox prevede anche di produrre X-Force, uno spinoff di Deadpool con Drew Goddard che dovrebbe entrare in produzione a ottobre, con Reynolds e Brolin nel cast. Ma anche, e questa ha perfino un attore che si è candidato per il ruolo, un film sul Dottor Destino con lo showrunner di Legion, Noah Hawley.  Per quanto riguarda i piani della Marvel si prevede che i contratti di molti dei principali membri dell’universo espanso scadranno in concomitanza con Avengers 4 nel 2019 – un film che Kevin Feige ha descritto più volte come un prodotto che scuoterà lo status quo dell’universo, anche se sembra improbabile che il sequel già in produzione possa essere usato per lanciare i semi per l’integrazione degli X-Men, anche se la fusione si chiudesse quest’anno.

Devono procedere come al solito nel caso in cui la fusione non passi.