Flashpoint: Jeffrey Dean Morgan sull’interpretare Batman

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Come sappiamo tempo addietro, durante il San Diego Comic-Con, venne annunciato che lo stand-alone sul Flash interpretato da Ezra Miller per il DC Extended Universe si sarebbe chiamato Flashpoint e quindi si sarebbe con tutta probabilità ispirato alla famosa run a fumetti targata DC Comics.

Sin dal primo momento sul web si è giocato ad una sorta di toto-casting su chi avrebbe potuto interpretare i personaggi che mancano all’appello, visto che la Justice League esiste già praticamente tutta nell’universo espanso della DC Films, ma per l’ambientazione di Flashpoint manca l’assicurazione che gli interpreti di Martha e Thomas Wayne tornino per il film.

Se il film rimane infatti fedele all’opera originale, Flashpoint mostrerà una timeline alternativa creatasi dopo il viaggio nel passato di Barry volto a salvare la madre dal misterioso omicidio che ha portato suo padre a venir incolpato ingiustamente. Nella timeline alternativa Barry incontra Batman, che però sotto il cappuccio non nasconde il suo solito amico della Justice League, bensì Thomas Wayne, divenuto il crociato incappucciato a seguito della morte di Bruce a Crime Alley, evento che ha portato anche Martha Wayne a divenire il Joker.

In Batman V Superman il personaggio di Thomas Wayne è portato su schermo da Jeffrey Dean Morgan, cosa che ha portato molti a desiderare che l’attore riprendesse il ruolo all’interno del cinecomic Flashpoint, ed anche se lui stesso non ha effettivamente confermato di essere legato al film solista di The Flash, l’attore ha recentemente descritto a Total Film come la possibilità di interpretare il Batman di Flashpoint per lui sarebbe il “brivido di una vita“.

Morgan ha anche rivelato di aver avuto una conversazione sul ruolo di Batman con Snyder durante la produzione di Watchmen:

“Guarda, non ho intenzione di mentire. Zack Snyder e io abbiamo parlato di Batman assieme quando abbiamo fatto Watchmen. Penso che sia stato sia il personaggio preferito di lui che di me.”

Dopo aver affrontato una gestazione piuttosto particolare finalmente la DC Films si prepara a produrre lo stand-alone su Flash, con John Francis Daley e Jonathan Goldstein che hanno confermato di dirigere il progetto su una sceneggiatura scritta da Joby Harold. Mentre vedere una versione brutale ed omicida (anche se in realtà Affleck lo è stato solo in apparenza), non sarebbe cosa nuova per la DC Films.

“Quello che conosco sul Batman di Flaspoint è che, almeno per me, non è solo il più oscuro dei Bat-men, ma anche il più bello. Adoro la sua storyline, ciò che rappresenta, la sua anima tormentata”, ha continuato Morgan. “[…] Vedremo. Voglio dire, guarda la DC è la DC e stanno cercando di capire cosa fare in futuro. Sono consapevole del personaggio e probabilmente indossare la Batsuit sarebbe il brivido della vita.”