DC Films: Charles Roven rassicura sull’originalità dei prossimi progetti

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Nel corso degli anni il DC Extended Universe ha continuato imperterrito con le sue produzioni nonostante alti e bassi. Il franchise ha vissuto la sua buona parte di polemiche come quelle affibbiate a Suicide Squad, film che ha lasciato il pubblico confuso se non irritato.

Certamente ci sono reazioni esagerate, ma andiamo avanti. Alla fine della banda il film che è riuscito a “risollevare” le sorti commerciali del DC Extended Universe è stato Wonder Woman di Patty Jenkins. Un film che ha ridato la speranza hai detrattori, questo è innegabile. Per molti quindi lo stile che Wonder Woman ha avuto dovrebbe essere quello che ogni film della DC Films dovrebbe avere, ed anche se nel futuro in effetti sono previsti stand-alone analoghi, non è detto che la DC Films baserà tutti i suoi prossimi film su quella formula.

Di recente il produttore Charles Roven, coinvolto in tutti i progetti DC Films rilasciati fino ad ora, ha avuto modo di parlare in un’intervista con Comicbook di come Wonder Woman abbia ha modificato il modo in cui ci si approccia alle pellicole di questo universo espanso, ammettendo però che la funzione non ha fatto poi molta differenza.

Voglio mantenere la coerenza del tono per questi film“. E naturalmente Wonder Woman era in Justice League, quindi non è detto che non possa comparire anche in altri film DC. Continuando poi Roven ha parlato anche degli altri stand-alone:

“La Warner Bros. stava sviluppando – anche prima di Wonder Woman – stand-alone per i diversi personaggi, hanno un progetto e hanno un certo numero di progetti come lo stand-alone su Batman e cose del genere. Ognuno di quei film avrà registi diversi, quindi non significa che ci sarà una comunanza di sincronia creativa in ciò che ognuno di questi registi farà con la sua pellicola.”

La cosa più bella, aggiunge poi Roven, è che questo stile sarà una presenza costante in tutti i progetti DC Films. Con questa dichiarazione e questa affermazione finale, Charles Roven vuole farci capire che anche se Wonder Woman è stata una hit il pubblico dovrà aspettarsi che gli altri progetti non si rifacciano per forza alla formula dello stand-alone con Gal Gadot. Infatti gli elementi che hanno reso grande Wonder Woman non funzionerebbero con un film sul Joker o su Batman, ed in più ogni regista porterà del suo nel progetto che dirigerà, senza doversi uniformare in troppi elementi. Dando si quel senso di partecipazione all’universo espanso, ma facendo in modo che questi film esistano anche da soli.