Cosa è successo davvero fra Marvel e Disney?

Sta succedendo qualcosa fra Marvel e Disney, è palese, ma vediamo cosa di preciso!

20131113230605!Marvels-logo

Le battutine e frecciatine di Joss Whedon durante la promozione stampa di Avengers: Age of Ultron, le dichiarazioni di un sempre sorridente Kevin Feige che, di tanto in tanto, non mancava di sottolineare:

Ragazzi, voi della stampa pensate che sia io a prendere tutte le decisioni in merito ai nostri film, ma non è così.

Gli incassi del secondo Avengers prima e la buona riuscita di Ant-Man sembravano aver riportato la calma, insieme ai festeggiamenti per il ritorno del “figliol prodigo” Peter Parker. Evidentemente, non era davvero così e gli eventi di questi giorni ce l’hanno dimostrato

Prima è arrivata la notizia che i Marvel Studios, d’ora in poi, risponderanno direttamente al CEO della Disney, Alan Horn e non a Isaac “Ike” Perlmutter, CEO di Marvel Entertainment, e poi che il think tank formato, fra gli altri, da artisti e dirigenti Marvel quali Alan Fine, Brian Michael Bendis, Dan Buckley e Joe Quesada, sarebbe stato smantellato, e che le decisioni sui film dello studio sarebbero ora in capo al già citato Feige e ai filmmaker ingaggiati di volta in volta per lavorare alle varie pellicole. A questo punto ci chiediamo:

Ma che cazzo succede??

Davvero Age of Ultron è stato considerato così tanto un fallimento da far muovere i Nazisti della Disney contro il think tank Marvel Entertainment? Vediamo nel profondo due particolari, uno relativo al “divorzio interno” ed uno relativo “all’emancipazione”.

kevin-feige

Riguardo il secondo sosteniamo che l’allontanamento di Feige da Perlmutter sarebbe stato facilitato dal fatto che Avengers: Age of Ultron sia stato considerato una specie di fallimento da parte della Disney, come già ho detto prima, ma a parere mio la cara Disney ha decisamente pisciato fuori dal vaso. Con un incasso USA di 1.4 miliardi di dollari il film è tutt’altro che un flop, prendendo pure in considerazione una spesa di produzione di 150 milioni di dollari, da aggiungere al budget di circa 250, fate due conti e vedrete che non c’è ribasso. Prima di Jurassic World occupava la terza posizione dei migliori incassi cinematografici di sempre, superando Ironman 3, Harry Potter ed i Doni della Morte e pure il blockbuster di James Cameron: Avatar! Quindi perché la Disney si lamenta?

Forse, e dico forse, è stato per il “tener testa” di Kevin Feige riguardo il budget di Captain America: Civil War. Ha praticamente detto al CEO della Disney:

O mi date la libertà decisionale e tutti i soldi che richiedo, oppure me ne vado.

Diciamoci la verità. Kevin Feige, dopo il grande successo che i cinecomics e la Marvel Studios hanno raggiunto con la sua supervisione, si sarà guadagnato il diritto di dire la sua? Noi di Cinespression pensiamo di si! Perché deve prendere ordini da un cazzo di vecchiaccio di 72 anni che non ha nemmeno la minima idea di come si fa un film?

Commenti

Rispondi