CONSIDERAZIONI – Better Call Saul 3×07 “Spese”

1) Continuiamo con la storia del nostro caro Jimmy McGill che nell’ultima puntata ha dato ufficialmente vita a Saul Goodman e l’origine del nome è a dir poco geniale. Purtroppo, però, la vita di Jimmy non è tutta rosa e fiori come poteva apparire nella puntata precedente; Jimmy è al verde, fatica a pagare l’affitto dell’ufficio nonostante metà la paghi Kim, usa l’identità di Saul Goodman per cercare di vendere spazi pubblicitari a vari gestori di negozi, ma purtroppo nessuno è interessato e Jimmy fa sempre più fatica nell’andare avanti. La scena in cui la sua assistente del make-up vuole cedergli la sua parte di soldi mostra perfettamente la misera condizione in cui si trova attualmente il povero Jimmy. Per non parlare dei terribili lavori forzati che Jimmy è costretto a fare, che gli limitano tantissimo il tempo da dedicare agli affari. La batosta finale arriva quando viene a scoprire che la sua polizza è aumentata del 150% a causa della sua sospensione, e Jimmy cercava addirittura un rimborso! Ed ecco che il suo lato “truffatore” emerge e finge di avere un crollo durante il quale menziona “accidentalmente” la malattia mentale di Chuck. Jimmy gliela vuole proprio far pagare e con questa faccenda della polizza metterà in guai finanziari anche quello stronzo di suo fratello, ovviamente peggiorando e basta il rapporto col fratello, e andando avanti con la serie temo che finirà molto peggio di quel che possiamo credere. Ci sono anche un paio di momenti in cui Jimmy vuole truffare insieme a Kim alcune persone che adocchia la bar, come avevamo visto nelle precedenti puntate, ma facendo delle cose abbastanza terribili, che non sono truffe da poco. Kim si spaventa nel sentire quelle parole, ma Jimmy la rassicura dicendo che sono solo questo: parole. Ma sappiamo tutti che queste parole diverranno realtà con la nascita totale di Saul Goodman. Bob Odenkirk, come al solito d’altronde, è stato bravissimo. E’ riuscito a dar vita in modo perfetto alla frustrazione e alla rabbia che Jimmy cova dentro di sé e che fa fatica a trattenere.

2) Dopo la puntata Sabrosito ho notato che hanno limitato molto lo spazio della storyline del cartello, di Gus e di Don Hector. Il che ci sta eh, ma così l’hanno quasi totalmente accantonata. In ogni caso va avanti e il caro Nacho Varga sta organizzando qualcosa di estremamente pericoloso ma utile: vuole scambiare le capsule per il cuore di Hector con delle capsule avvelenate. Ovviamente si tratta di una mossa a dir poco azzardata e rischiosa, e sinceramente vorrei che fosse Gus a fare del male a Hector, così da mandarlo sulla sedia a rotelle come poi l’abbiamo visto in Breaking Bad. Torna anche il personaggio di quell’imbranato di Daniel Wormald, che però ricopre un ruolo mica da ridere nella faccenda di Hector. Qui entra in gioco Mike, che secondo me stanno lasciando troppo in sordina in questa terza stagione. Sì, abbiamo visto nascere la sua alleanza con Gus ma credo che il personaggio debba essere maggiormente coinvolto, ma credo che lo sarà quando rivedremo Gus per un tempo decisamente più lungo. Sono più che sicuro che per il finale di stagione avremo visto la caduta di Hector.

3) A livello tecnico la puntata presenta una regia ben curata ed una fotografia che si sposa benissimo con i toni della serie, molto probabilmente quel terribile periodo in cui i colori erano gestiti a cazzo di cane è giunto alla fine, ma mai dire mai. Alla regia e alla sceneggiatura abbiamo un nome molto importante, che già avevamo visto alla regia di un episodio: Thomas Schnauz. Schnauz è stato produttore esecutivo di Breaking Bad e di Better Call Saul, ma in quest’ultima serie ha ricoperto più il ruolo di regista e sceneggiatore. A livello registico mi è piaciuta moltissimo la scena di Jimmy appoggiato al muro insieme agli altri condannati, una regia molto geometrica e precisa, come piace a me. Ed è anche una precisione che si sposa benissimo con l’atmosfera di questo universo narrativo creato da Vince Gilligan.

Better Call Saul continua a piacermi molto. Sì, ha dei difettucci che danno un certo fastidio ma rimane comunque un prodotto degno di nota e soprattutto degno di portare la firma di Gilligan. Voi che ne pensate? Vi sta piacendo questa terza stagione?

Qui di seguito trovate i link per acquistare le precedenti stagioni.

[amazon_link asins=’B01DIYKDO2,B01LTHKNKO,B06ZZN8F36′ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’4eddba8e-4a07-11e7-b333-1f54cf101b58′]

[amazon_link asins=’B01DIYK8DI,B01LTHKNJK,B06ZZ38FFH’ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’55ec85bd-4a07-11e7-8d71-1723fe9e9e2a’]

Commenti