Cara delevingne si odiava e quindi voleva essere qualcun'altro.

Sembrerà strano detto da una ragazza così bella, ma come sempre il pensiero maschilistico fa pensare male. Come quando uno pensa:”Quella è una bella ragazza e leggi fumetti? Lo farà per moda”. Come se le belle ragazze non potessero essere affascinate da un mondo irreale creato ad ok per farci sognare. Questo è il caso della nostra incantatrice, Cara Delevingne che adesso sta raccogliendo ora i frutti del suo profondo impegno dimostrando al mondo di non essere solo un bel faccino. La giovane attrice, impegnata adesso nella promozione di Paper Towns, ha dichiarato di voler diventare attrice da quando aveva quattro anni.

Ho sempre voluto diventare un’attrice, sin da quando avevo quattro anni, Quando ero più piccola, mi odiavo e così preferivo far finta di essere altre persone.

E noi della redazione di Cinespression ti auguriamo ogni bene ed una carriera di grande successo! Per molti è facile capire il punto di vista della Delevigne. Chi non si è mai sentito pienamente soddisfatto dalla propria vita e per questo si è messo o messa a interpretare qualcun’altro? Non solo in campo attoriale ma emotivo. Chi non ha mai desiderato essere qualcun’altro? O quantomeno, una persona che qualcun’altro potesse stimare, andando oltre alla nostra mera personalità che ci prova solo disgusto e ribrezzo. Non dico che ci si debba per fora sentire così, bisogna cercare di stare bene nella propria pelle come ragione di vita secondo me, e quindi se la tua mente ha bisogno della pelle di altre persone come uno Skinwalker chi può dire che sia sbagliato? Suona male lo so, ma è una verità!

Voglio ricordarvi che Cara Delevingne fa parte del cast di Suicide Squad, in cui interpreta Enchantress, un personaggio molto intrigante e particolare, che sembra essere particolarmente nelle sue corde.


Vi ricordo che per sostenere il blog bisogna che vi iscriviate al canale youtube! YouTube-icon-full_color

Commenti

Rispondi