Black Panther: Patty Jenkins si complimenta per il film di Ryan Coogler

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

La regista di Wonder Woman, Patty Jenkins, si è congratulata con il team dietro a Black Panther per un film che, a detta sua, cambierà il mondo.

Con un cast di attori prevalentemente di colore, il film affronta la questione di T’Challa, interpretato da Chadwick Boseman, come nuovo re e protettore di Wakanda. Ma mentre idealmente è destinato a continuare a governare il suo paese come lo è stato per centinaia di anni, il giovane leader si trova di fronte ad una decisione difficile che verrà resa più complicata da diversi fattori esterni ed interni.

Patty Jenkins non è estranea al lavoro su una pellicola che innovi il genere sotto qualche punto di vista, per questo ha consegnato a Twitter le sue congratulazioni verso il cinecomic Marvel Studios:

Da un visionario all’altro, la Jenkins sa cosa vuol dire consegnare un film di super-eroi che vada oltre ai consueti action set con una narrativa superficiale, e con Wonder Woman lo ha dimostrato lo scorso anno. Come il grande successo della DC al cinema, Black Panther rappresenta un importante successo in merito alla realizzazione di film sui super-eroi.

I due film non sono solamente rappresentativi di una narrativa particolare in merito ai cinecomics, ma condividono anche l’essere film con protagonisti differenti dai classici, visto che in uno abbiamo una super-eroina dal cuore puro, ingenua ma molto forte e determinata, ricca di grazia e amore; e dall’altro abbiamo un uomo di colore con sulle spalle il ruolo che apparteneva al padre, una nazione intera e la difesa del paese come Pantera Nera. Ma sopratutto il compito di portare il paese africano nel nuovo millennio, aprendo le porte al mondo esterno “abbattendo i muri”.

Ed oltre a questo condividono anche una delle attrici. L’interprete d’origine tedesco-ugandese che appare in Wonder Woman come la senatrice Acantha a Themyscira, appare anche in Black Panther come membro delle Dora Milaje, Ayo.
Infine Wonder Woman e Black Panther hanno in comune il segnalare un cambiamento in atto nella percezione della gente di ciò che Hollywood vende. Entrambi i personaggi sono esistiti per lungo tempo nelle pagine patinate delle loro rispettive etichette editoriali, e la loro celebrità non è mai stata smorzata nel corso dei lustri, quindi la domanda sorge spontanea. Come mai le loro storie sono state adattate prima per il grande schermo?

La risposta potrebbe essere ovvia, ma guardando al futuro, l’importante è che ora sia Diana di Themyscira che T’Challa, re di Wakanda, continuino i loro franchise cinematografici e contribuiscano ad aprire la strada per storie più inclusive da raccontare.


RECENSIONE – Black Panther


Black Panther – A seguito degli eventi di Captain America: Civil War, il re T’Challa è tornato nel regno di Wakanda, la sua patria africana tecnologicamente avanzata per sedere sul trono prima appartenuto a suo padre T’Chaka. Tuttavia il nostro eroe scopre che due fazioni del Wakanda desiderano il trono, e nel momento in cui i due nemici cominciano a cospirare per distruggere la grande nazione, T’Challa dovrà vestire i panni della Pantera Nera, ed assieme ai membri della Dora Milaje dovrà allearsi con l’agente della C.I.A. Everett K. Ross per impedire una guerra mondiale.

Nel cast adesso ufficialmente confermato vedremo Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Lupita Nyong’O, Danai Gurira, Martin Freeman, Daniel Kaluuya, Angela Basset, Forest Whitaker e Andy Serkis. Nei secondo gruppo di cast vedremo Letitia Wright, Winston Duke, Florence Kasumba, Sterling K. Brown e John Kani.

Le riprese sono partite a gennaio 2017 dirette da Ryan Coogler su una sceneggiatura ad opera di Joe Robert Cole. L’uscita della pellicola fissata per luglio 2018.