Black Panther: Il perchè M’Baku non è stato chiamato Man Ape (Uomo Scimmia)

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

In Black Panther abbiamo visto che il capo tribù dei Jabari è stato chiamato solo M’Baku e non Man Ape come nei fumetti. Ci viene da chiedere : Perchè?

A quanto pare il produttore del film Nate Moore, ha deciso di non chiamarlo così per una semplice ragione : il Razzismo. Lui stesso dice:

We don’t call him Man-Ape, we do call him M’Baku. Having a black character dress up as an ape, I think there’s a lot of racial implications that don’t sit well, if done wrong. But the idea that they worship the gorilla gods is interesting because it’s a movie about the Black Panther who, himself, is a sort of deity in his own right.”

ovvero

“Non lo chiamiamo Uomo-Scimmia, lo chiamiamo M’ Baku. Avendo un personaggio nero che si veste da scimmia, penso che ci siano un sacco di implicazioni razziali che non ci stanno bene, se fatto male. Ma l’ idea che essi adorino gli dei gorilla è interessante perché si tratta di un film sulla pantera nera che, egli stesso, è una sorta di divinità a sé stante.”

Chi è M’Baku nei fumetti

M’Baku è nato in Wakanda, stato africano dell’universo Marvel. Uno dei migliori guerrieri dello stato, secondo solo alla Pantera Nera, complotta per usurpare il trono del Wakanda alleandosi ai fuorilegge del Culto del Gorilla Bianco. Acquista i suoi poteri mangiando carne del Gorilla Bianco e bagnandosi nel suo sangue, e così diventa l’Uomo Scimmia. Nello scontro finale con la Pantera Nera, scompare sotto il crollo di un totem che lo seppellisce.
In realtà non muore, grazie al suo aiutante N’Gamo e si rifugia in America dove La Pantera si è unita ai Vendicatori. M’Baku si unisce alla Legione Mortale del Sinistro Mietitore con la quale affronta i Vendicatori, ma ne viene sconfitto. La Pantera Nera lo bandisce dal Wakanda con un ordine di esecuzione nel caso in cui M’Baku vi rimetta piede.
L’Uomo Scimmia in seguito si unisce a una nuova versione della Legione Mortale (insieme al Sinistro Mietitore, ad Artiglio Nero, Golia, NekraUltron-12) e combatte contro Tigra, ma abbandona il Sinistro Mietitore quando quest’ultimo esagera con il suo razzismo.
Dopo un periodo trascorso in luoghi lontani e selvaggi, l’Uomo Scimmia torna per unirsi ai Signori del Male di Crimson Cowl, che però vengono sconfitti dai Thunderbolts.

A dispetto della loro feroce rivalità, la Pantera Nera invita M’Baku al suo matrimonio con Ororo Munroe (Tempesta) degli X-Men, durante il quale si ubriaca e cerca una rissa con l’Uomo Ragno.
L’Uomo Scimmia viene poi ucciso da Morlun, il Divoratore di Totem, difendendo il suo popolo e riuscendo comunque ad avvertire il Wakanda della minaccia imminente. Riappare vivo come membro di una squadra agli ordini dell’Uomo Porpora.

SINOSSI

Black Panther – A seguito degli eventi di Captain America: Civil War, il re T’Challa è tornato nel regno di Wakanda, la sua patria africana tecnologicamente avanzata per sedere sul trono prima appartenuto a suo padre T’Chaka. Tuttavia il nostro eroe scopre che due fazioni del Wakanda desiderano il trono, e nel momento in cui i due nemici cominciano a cospirare per distruggere la grande nazione, T’Challa dovrà vestire i panni della Pantera Nera, ed assieme ai membri della Dora Milaje dovrà allearsi con l’agente della C.I.A. Everett K. Ross per impedire una guerra mondiale.

Nel cast adesso ufficialmente confermato vedremo Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Lupita Nyong’O, Danai Gurira, Martin Freeman, Daniel Kaluuya, Angela Basset, Forest Whitaker e Andy Serkis. Nei secondo gruppo di cast vedremo Letitia Wright, Winston Duke, Florence Kasumba, Sterling K. Brown e John Kani.

Le riprese sono partite a gennaio 2017 dirette da Ryan Coogler su una sceneggiatura ad opera di Joe Robert Cole. L’uscita della pellicola fissata per luglio 2018.