Bill Murray svela perché parteciperà al reboot di Ghostbuster.

Per anni e anni, lo sviluppo di un nuovo Ghostbusters è stato bloccato dall’intenzione di Bill Murray di non voler avere più nulla a che fare col franchise, settimane indietro però, è arrivata la notizia che l’attore sarà presente nel reboot in un cammeo.

Cosa è cambiato nella mente dell’attore? Ecco la risposta:

È vero, non m’interessava più imbracciare uno zainetto protonico, ma l’arrivo di attrici come Kristen Wiig e Melissa McCarthy mi hanno dato speranza. Mi piacciono molto e sono delle tipe a cui è difficile dire di no. E Paul Feig è un ragazzo davvero in gamba. Ci ho pensato per molto tempo. E per molto intendo mesi e mesi. Anzi, non è esatto. sono stati letteralmente anni. Una questione che mi stava divorando e intrecciando col rispetto che nutro verso queste attrici. E poi ho pensato che se non avessi preso parte in qualche modo, qualcuno avrebbe potuto parlarne male presupponendo che io non lo approvassi. Sono un gruppo davvero allegro, avranno un sacco di successo con questo film. Non voglio portare sfortuna, ma ho delle sensazioni davvero positive per questo progetto.

2 2

Però non demordo sul parlare male di questo reboot politically corret. Questo film, diretto da Paul Feig, uscirà il 22 luglio 2016.

Commenti

Rispondi