Batman: Chi sono i principali antagonisti?

Vi siete mai chiesti cosa rende Batman un fenomeno Globale e cosa soprattutto affascina così tanto il pubblico?
Se siete curiosi, noi di Cinespression.it abbiamo creato per voi questo approfondimento sul super eroe più emblematico di sempre: l’intramontabile Cavaliere Oscuro di Gotham City.

Di seguito troverete una lista degli antagonisti principali del Pipistrello e una nostra classifica di quelli più popolari, dall’ormai celebre e celebratissimo Joker al meno emblematico Victor Zaz.

Vi auguriamo una buona lettura:


1. The Joker

Prima apparizione Batman n.1 (1940)
Creato da Jerry Robinson, Bill Finger e Bob Kane


Il più popolare e antico nemico del Cavaliere Oscuro è sicuramente il Joker, un Villain emblematico, cartterizzato in modo incredibilmente particolare e riuscito.
E’ la nemesi per eccellenza di Batman, il Caos contrapposto all’Ordine, la calma alla tempesta e così via, di Joker si parla e si parlerà per sempre come colui che, unico forse, può permettersi di competere alla pari con Batman e in alcuni casi avere pure la meglio, salvo poi, scoprire di non poter vivere senza la sua controparte.
E’ intelligente, furbissimo, carismatico, possiede senso dell’umorismo, è ironico ma soprattutto, combatte con una violenza inaudita, sia psicologica che materiale, non si fa problemi ad uccidere chiunque ed è ossessionato dalla vera identità di Batman che cerca di scoprire da quando si è confrontato con lui per la prima volta.
Il principe del Caos è senza dubbio un personaggio anche folle, in lui alberga la voglia di distruggere e veder bruciare tutto, non è interessato al denaro e non persegue un apparente scopo, forse è questo che fa di lui il nemico più temibile e la vera ombra su Gotham City.
Nonostante le sue apparenti e reali morti, in più di un’occasione è “risorto” dalle ceneri.
Questo infatti portò i fan ad una teoria che sembra essere stata confermata di recente: The Joker potrebbe non essere uno solo…



2. Pinguino

Prima apparizione “Detective Comics” n.58 (1941)
Creato da Bill Finger e Bob Kane


Secondo solo al Joker per popolarità, Pinguino è totalmente differente dal suo “collega”.
Alcune vicende narrano la sua proverbiale sfortuna, tanto d’aver suscitato in più occasioni la pietà di Batman e di altri, tuttavia, la sua crudeltà non è certo seconda alla sfiga: E’ di fatti un Gangster nato e un criminale di primo piano.
Oswald Copplebot è il suo vero nome e con i suoi infernali ombrelli si è fatto strada nel crimine di Gotham, divenendo uno dei maggiori esponenti della mafia e dunque principale antagonista di Batman.
Pinguino risulta tanto sgradevole quanto quasi comico, portando la sfida a livelli spesso surreali, pazzi e grotteschi.
Dove c’è Batman c’è sempre il Pinguino.



3. L’Enigmista

Prima apparizione “Detective Comics” n.140 (1948)
Creato da Bill Finger e Dick Sprang


Edward Nigma è senza dubbio la sfida mentale più complessa per Bruce, Nigma è davvero intelligente e potrebbe essere il Villain più astuto di Gotham City.
L’Enigmista non è un nemico comune, egli è anche un investigatore privato che risolve casi criminali nella violenta Gotham, ciò ovviamente non dovrebbe far pensare a lui come un aiutante di Batman, anzi, il suo “lavoro” è senza dubbio legato all’ostacolare il Cavaliere Oscuro e per farlo usa anche mezzi molto sleali.
L’Enigmista deve il suo nome alla sua più grande passione: gli indovinelli, essi, anche con risvolti violenti e trappole mortali, metteranno costantemente alla prova Wayne.
Questo personaggio dunque risulta Croce e Delizia di Batman, da una parte un terribile avversario, dall’altra un alleato non convenzionale che, in un modo o nell’altro, contribuisce ad allenare l’acume del Pipistrello.



4. Lo Spaventa Passeri

Prima apparizione in “World’s Finest Comics” n.3 (1941)
Creato da Bill Finger e Bob Kane


Lo Spaventa Passeri è sicuramente uno dei nemici più inquietanti, se non proprio il primo, del mondo del Pipistrello.
Jonathan Crane indossa il cappuccio di Juta dopo una tragedia della sua adolescenza, rifiutato e perseguitato il giovane e brillantissimo Crane sintetizza la sua tossina, capace di creare incubi e allucinazioni, come se non bastasse, il suo fine intelletto apre le porte alla grande follia che alberga in seno al ragazzo, la sua vendetta sarà sin da subito terribile e senza alcuna pietà.
La pazzia travolge Gotham molte volte, il suo obiettivo principale è ridurre il mondo in un covo di persone fragili e distrutte, la sua vendetta amara si scontra e si scontrerà spesso con Batman.



5. Ra’s Al Ghul

Prima apparizione “Batman” n.232 (1971)
Creato da Dennis O’ Neil e Neal Adams


Ra’s Al Ghul non porta una maschera, non è un “pazzo” e soprattutto, rispetto alla maggior parte dei nemici di Batman, sa esattamente cosa vuole e come ottenerlo, l’unico che si può frapporre tra lui e il mondo è proprio il Cavaliere Oscuro.
La posta è alta con lui, un vero e proprio terrorista che, con un’intelligenza seconda forse solo a Nigma, cercherà più volte di rovesciare Gotham e il mondo intero, portando la sfida del Cavaliere ad un livello Geo-Politico mai sperimentato fino ad allora.
Ra’s ha i mezzi, ha le risorse e soprattutto la determinazione di far capitolare il mondo e ricostruirlo a sua immagine e somiglianza, avvalendosi di mercenari e assoldando chiunque possa contrastare l’eroe di Gotham.
Anche sua figlia Talia è un personaggio degno di nota, come tutta la setta degli assassini (o delle ombre).



  6. Due Facce

Prima apparizione “Detective Comics” n.66 (1942)
Creato da Bill Finger e Bob Kane


Harvey Dent è il simbolo assoluto di come il bene universale può trasformarsi nel male cieco e terrificante.
Era il procuratore capo di Gotham, un uomo di grandi principi, un eroe e un trionfo per le istituzioni e la giustizia, una secchiata d’acido lo fece divenire ciò che adesso è: uno dei peggiori criminali della storia del fumetto.
E’ il nemico di Batman che più ci ricorda quanto il mondo è ingiusto, la caduta di un simbolo, anche più efficace del Pipistrello stesso, si tramuta in una furia cieca guidata dall’odio e dall’ironica e iconica sorte che tanto ama, come se il fato fosse o solo nero, oppure solo bianco, in questo gioco di luce e ombra che ha dissolto nell’acido l’uomo nuovo di Gotham.



7. Hugo Strange

Prima apparizione Detective Comics n.36 (1940)
Creato da Bill Finger e Bob Kane


Freddo, malvagio, manipolatore e asservito al potere della scienza, la parte più grottesca e folle di essa.
Antagonista della nona apparizione di Batman, Strange è il primo nemico ricorrente dell’Uomo Pipistrello, e rimane ancora l’avversario più cerebrale.
Nella sua prima apparizione, Strange effettuò esperimenti su quattro pazienti insani di mente, trasformandoli in grossi zombi lobotomizzati incaricati di catturare Batman.
La sua crudeltà, il cinismo e la possibile pazzia porta a orrori indicibili, scatenati e spesso complessi da combattere per il Pipistrello, ogni suo esperimento infatti, porta Gotham sempre più vicina al baratro e la determinazione dello scienziato pazzo non accenna a diminuire.



8. Mr.Freeze

Prima apparizione come Mister Zero: Batman n.121 (1959)
come Mister Freeze in Detective Comics n.373 (1968)


Conosciuto inizialmente come Mr.Zero, Freeze è un personaggio intriso di malinconia e dolore.
Nel tentativo di curare la moglie, ormai imprigionata in un sonno Criogenico, lo scienziato tenterà più volte di distruggere Gotham, Nora, per il cattivo più gelido dei fumetti, è l’unica cosa che importa.
Freeze fu il primo tra i nemici di Batman ad avere super poteri, con il tempo ridimensionati a “semplici” armi Criogeniche, come il suo temibile fucile, in grado di congelare chiunque all’istante.
Per vivere tuttavia è necessario per lui indossare una tuta che preservi lo stato in cui si trova: egli infatti risulta un ibrido, semi congelato per sua volontà e per portare a termine la sua grande missione, a spese di milioni di innocenti.



9. Harley Quinn

Prima apparizione “Batman La Serie Animata” episodio “Un Piccolo Favore” (1992)
Prima apparizione nei fumetti “The Batman Adventures” n.12 (1993)
Creata da Paul Dini e Bruce Timm


Harley non è sempre stata folle, prima era una psichiatra, ossessionata da Joker, il turbine di follia si è andato a solidificare, divenendo un vero e proprio gioco al massacro.
E’ probabilmente una dei nemici più recenti del Cavaliere Oscuro e l’unica a non essere nata nei fumetti ma in tv.
Harley è geniale, senza paura e soprattutto può contare su di un alleato come Joker, con cui ha un rapporto difficile da spiegare, qualcosa che va oltre l’amore, una morbosità ossessiva e non ricambiata che ne fa uno dei personaggi più interessanti del Pantheon della DC.
Harley è la migliore amica di Poison Ivy e l’amante del Joker, questo fa di lei l’unica tra i Villain ad avere una cerchia di amici e amanti a Gotham City, a differenza della maggior parte degli altri che combattono da soli o quasi…



10. Bane

Prima apparizione “Batman Vengeance of Bane” n.1 (1993)
Creato da Chuck Dixon, Graham Nolan e Doug Moench


Concludiamo la nostra Top 10 con un nemico particolare: il primo a riuscire a sconfiggere Batman nel corpo a corpo.
Bane è questo e anche di più, un guerriero scaltro, trasformatosi in una massa di muscoli e violenza con un siero sperimentale a base steroidea: il Venom.
Bane ha rivaleggiato con il Pipistrello più di una volta: la prima, scoprendo la sua identità e il suo nascondiglio, la seconda in un vero duello fisico, dove, a causa della sua potenza mastodontica, è riuscito a distruggere nel corpo e nello spirito Batman.
Ciò che differenzia questo nemico dagli altri è sicuramente la possibilità di competere sotto quasi tutti i punti di vista contro Batman, nonostante la sua grave difficoltà nella tecnica, Bane compensa tutto con la stazza!



11. Deadshot

Prima apparizione “Batman n.59 (1950)
Creato da Bob Kane, Devid Reed e Lew Schwartz


Floyd Lowton è Deadshot, il killer prezzolato più famoso di Gotham.
Inizialmente Floyd era conosciuto come giustiziere, eliminava i criminali e la feccia peggiore di Gotham, salvo poi scoprire che in realtà il suo unico obiettivo era sostituirsi a Batman e realizzare il suo sogno, uccidere tutti coloro che per lui erano indegni.
Quando fu smascherato, cambiò totalmente il suo Look e divenne anche lui un vero e proprio criminale, dalla mira infallibile e dal sangue freddo, un vero mercenario, facente parte anche di molti spin-off e storie Stand Alone.



12. Deathstroke

Prima apparizione “The New Teen Titans” n.2 (1980)
Creato da Marv Wolfman e George Perez


Prima di divenire un nemico potentissimo, Slade Wilson era un Maggiore dell’esercito Americano.
Il Vietnam lo portò a salvare un commilitone, disobbedendo ad ordini ben precisi, la sua carriera militare fallì e nemmeno la famiglia riuscì più a consolarlo, dopo un breve periodo come guardiano di uno zoo Safari, Slade si sottopose ad un esperimento che accrebbe ulteriormente le sue capacità tattiche, diventando un assassino professionista e senza paura.
Gotham a quel punto, tremò di fronte al secondo killer addestrato della sua storia, difatti Deadshot aveva già fatto la sua comparsa.
L’unico capace di potersi frapporre tra Deathstroke e Gotham è sicuramente Batman.



13. Poison Ivy

Prima apparizione Batman n.181 (1966)
Creata da Robert Kanigher e Sheldon Meldoff


L’ambientalista Pamela Isley avrebbe potuto essere una delle più grandi protettrici della Terra se avesse deciso di incanalare la sua passione in un canale più eroico.
Ivy valuta la vita delle piante in modo morbosamente più alto di quella degli esseri umani, ciò la porta ad essere velenosa, distruttrice e incarnazione della parte peggiore di Madre natura.
Amica di Harley e nemica dei criminali di Gotham, giocherà sempre un ruolo ambiguo, ciò che sicuramente tuttavia non le manca è il fascino, Ivy è una vera icona di seduzione e una bellezza ammaliante, cosa che contagerà anche Batman e i suoi alleati, insomma, un personaggio tutto fuor che banale e scontato.



14. Killer Croc

Prima apparizione Batman n.357 (1983)
Creato da Gerry Conway, Gene Colan e Curt Swan


Spaventoso, ripugnante e brutale Waylon Jones è uno dei nemici più terribili di Batman sul lato fisico.
Una furia cieca e senza rimorso, tanto stupida quanto forte, difatti probabilmente il nemico più brutale della storia del Pipistrello, un orrore che proviene direttamente dagli abissi di Gotham.
L’ibrido Uomo-Coccodrillo infesta gli abissi di Gotham e per fortuna non esce mai da lì o quasi, rappresenta il più grande pericolo del sottosuolo, come se in superficie la vita per la metropoli fosse semplice…



15. Maschera Nera

Prima apparizione “Batman” n.386 (1985)
Creato da Doug Moench e Tom Mandrake


Spietato, disonesto e traditore, un vero signore del crimine questo Roman Sionis, forse non conosciuto ai più, ma nemico molto ostico del Pipistrello.
Roman è cresciuto in una famiglia ricca e agiata, affezionata agli affari, al guadagno e poco ai parenti, questo ambiente ha corrotto il ragazzo, egli tenta la strada della cosmetica, mettendo in circolazione un prodotto terribile che in poco tempo sfigura molte persone di Gotham e fa intervenire perfino la Wayne ent. nel tentativo di distruggerlo però, la sua pazzia e la sua sete di potere aumenta, da allora, diviene il Mafioso con la Maschera, l’uomo ossessionato dalle mascheri diviene simbolo di pura malvagità.

 


16. Il Cappellaio Matto

Prima apparizione Batman n.49 (1948)
Creato da Bill Finger e Bob Kane


Unite pedofilia, maschilismo, follia e malvagità pura, il risultato è sicuramente Jervis Tetch, il Cappellaio Matto.
Un truffatore viscido e uno strozzino con l’ossessione maniacale per i cappelli e per la fiaba Alice nel Paese delle meraviglie di Caroll, un uomo capace di tramutare favole innocenti in una maniacale persecuzione e nell’incubo peggiore di ogni donna di Gotham.
Jervis Tetch costringe le sue vittime ad interpretare Alice nelle sue versioni distorte del romanzo, portando spesso alla morte o alla pazzia le sue vittime, ancora una volta un folle, ancora una volta il bisogno di Batman…


17. Joe Chill

Prima apparizione “Detective Comics” n.33 (1939)
Nominato in “Batman” n.47 (1948)


L’assassino degli Wayne, un uomo senza scrupoli e un ladruncolo da quattro soldi, ecco Joe Chill.
L’incarnazione della criminalità, un uomo disposto ad uccidere per rapinare due persone, l’uomo che ha fatto si che Bruce Wayne divenisse il giustiziere che noi tutti consociamo.
Bruce è Batman grazie alla promessa di eradicare criminali come Joe da Gotham e frapporsi tra loro e coloro che sono e rimarranno indifesi, Gotham avrà sempre bisogno del Pipistrello…


18. Mr. Zsasz

Prima apparizione: Batman “Shadow of the Bat” n.1 (1992)
Creato da Alan Grant e Norm Breyfogle


Victor non è astuto, non è abile, non ha nulla di speciale, se non ché il fatto di essere un pazzo con un coltello e voglia di sangue.
Zsasz è un fanatico dei coltelli, incide il numero delle sue vittime su tutto il corpo e punta sempre più in alto, un vero e proprio serial Killer psicopatico che non accresce sicuramente di molto il Pantheon di Villain, ma crea ancora più ombre in una città che vive nel terrore, l’unico che può fermarlo, come sempre, è Batman.