Avengers: Infinity War, un ragazzo impone delle esilaranti regole per la visione alla sua compagna

L’Universo Cinematografico Marvel sta preparando da 10 anni (cosa che onestamente non crediamo, ma vabbè…), il culmine della narrazione iniziata nel 2008 con Iron Man diretto da Jon Favreau, e questo culmine lo vedremo in Avengers: Infinity War ed Avengers 4.

I nostri eroi hanno già avuto modo di riunirsi in film corali ben tre volte: prima in The Avengers di Joss Whedon, dove abbiamo visto un Thanos che voleva lusingare la Morte, non seguire le motivazioni date dai fratelli Russo; poi in Avengers: Age of Ultron dove per proteggere il mondo Tony l’ha messo più in pericolo; ed infine in Captain America: Civil War, dove i disastri che si sono lasciati alle spalle li hanno messi su una brutta china.

La storia quindi vedrà l’inizio della fine il 25 aprile, quando i nostri Vendicatori, assieme a nuovi alleati, faranno fronte comune per combattere Thanos e le sue legioni. Questo è sicuramente l’evento dell’anno e molti lo aspettano, ma a quanto pare alcuni più di altri.

Nelle ultime ora è diventato virale uno scambio di battute fra un fan accanito di questo universo espanso e la sua compagna. La serietà con il quale il fan ha esposto il tutto è naturalmente ciò che genere ilarità, e la risposta di lei semplice e concisa corona il tutto, ma le risate arrivano quando la serietà di lui si ripropone stilando una serie di regole ferree che la compagna dovrà rispettare perché lui non sia distratto durante la visione. La cosa è così buffa che non potevamo non mostrarvela.

Questa è stata la conversazione:

“Venerdì 27 aprile, 20 – Infinity War. Vieni con me? Ho già ordinato due biglietti.

Si, caro.

Okay, qui le regole base.
1. Ti compro tutto quello che vuoi prima del film. Dolcetti, popcorn, bibite, anche un hot dog. Ma non puoi chiedermi niente durante il film.
2. Durante il film non parli. Non mi posso distrarre. Hai delle domande? Scrivile. Ti rispondo quando il film è finito.
3. Non teniamoci per la mano, mi distrarrebbe e mi farebbe perdere dettagli che ho aspettato per 10 anni. Salva le smancerie per la post post credits scene. Vale anche per i baci.
4. Se uno dei personaggi principali muore piangiamo assieme, se non piangi torni a casa. Ho bisogno che tu sia coinvolta.
5. Se cancelli il nostro film-appuntamento mi serve un preavviso di 24 ore così che ti possa rimpiazzare, probabilmente con Jesse. Se mi dai buca all’ultimo momento e mi costringi ad andare al cinema da solo, riceverai una telefonata dal mio avvocato.
6. Se un pazzo bianco vuole venire al cinema e cercare di rovinarmi il film sparando alle persone, ho bisogno che tu lo abbatta velocemente e lo tenga sotto controllo. Aspetta fino alla fine del film per chiamare la polizia, non voglio del trambusto che mi interrompe la visione.

Segui queste regole ed otterrai un viaggio verso la tua gelateria preferita dopo il film. Qualche domanda?”

o.O

Avengers: Infinity War uscirà nelle sale il 25 aprile 2018, con Joe e Anthony Russo alla regia su una sceneggiatura di Christopher Markus e Stephen McFeely.

Nel cast Robert Downey Jr. (Tony Stark/Iron Man), Chris Evans (Steve Rogers/Capitan America), Mark Ruffalo (Bruce Banner/Hulk), Chris Hemsworth (Thor), Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova Nera),  Jeremy Renner (Clint Barton/Occhio di Falco), Don Cheadle (James Rhodes/War Machine), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Paul Bettany (Visione), Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man), Sebastian Stan (Bucky Barnes/Soldato d’Inverno), Benedict Cumberbatch (Doctor Stephen Strange), Benedict Wong (Wong), Chris Pratt (Peter Quill/Star-Lord), Bradley Cooper (Rocket Racoon), Zoe Saldana (Gamora), Dave Bautista (Drax), Vin Diesel (Groot), Karen Gillan (Nebula), Pom Klementieff (Mantis), Benicio Del Toro (il Collezionista), Danai Gurira (Okoye), Isabella Amara (Sally), Winston Duke (M’Baku) e Josh Brolin (Thanos).

Thanos sarà affiancato anche dall’Ordine Nero, composto da Ebony Maw, Corvus Glave, Proxima Midnight e Supergiant. La fotografia sarà a cura di Trent Opaloch, mentre la colonna sonora porterà la firma di Alan Silvestri.