Avengers: Infinity War, Jarnbjorn e la teoria sulla sua creazione

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

L’anno scorso vi abbiamo parlato della teoria che vorrebbe Thor “costruirsi” una nuova arma per Avengers: Infinity War, e stando a questo nostro lungo report la cosa potrebbe non essere dissimile dalla verità.

Grazie al nuovo spot di Avengers: Infinity War venuto fuori durante il 52° Super Bowl abbiamo potuto dare un’occhiata ad alcune nuove particolarità che vedremo nella pellicola dei fratelli Russo, come la nuova armatura di Iron Man, che potrebbe rimandare alla Model Prime invece che alla Bleeding Edge come pensavamo; ed anche il nuovo scudo di Capitan America che mostra a pieno il suo abbandono di stelle e strisce per un look più “nomade”.

Secondo alcuni il breve spot avrebbe messo a tacere il mistero circa la nuova arma di Thor ed avrebbe anche rivelato che i Guardiani della Galassia aiuteranno il dio ad ottenerla. A dire la verità il video non mostra poi chissà che cosa, ma due sequenze in particolare, unite ad altre due provenienti dal trailer ufficiale, sono bastate a molti per speculare.

Naturalmente non c’è assolutamente niente di confermato ma se questa nostra teoria si rivelasse veritiera sarebbe un grosso spoiler, quindi sapete cosa fare.

Il buon senso e la tradizione dei fumetti ci lasciano immaginare Thor con una nuova arma, e secondo alcuni set di giocattoli potrebbe davvero impugnare la tanto desiderata Jarnbjorn, ma naturalmente, ancora una volta, non c’è niente di confermato. Non possiamo affermare con certezza che Thor impugnerà l’ascia Jarnbjorn.

Come ricorderete il primo concept art arrivato in rete vedeva il nostro dio del tuono impugnare la Jarnbjorn, o quantomeno un arma simile a cui però non di vedeva la lama, al fianco di un super armato Rocket intento a sparare all’impazzata. Secondo alcuni però, con la distruzione del Mjolnir ormai già da tempo anticipata anche prima del trailer di Thor: Ragnarok, in molti hanno fatto riferimento all’arma che Thor impugna nei fumetti Ultimate. Da allora sono emerse teorie di ogni tipo ma poche prove per poter inclinare l’ago della bilancia a favore di uno o di un’altra.

In una vecchia intervista Chris Hemsworth stesso, interprete del personaggio, alla domanda che chiedeva quale arma Thor avrebbe impugnato nella guerra dell’infinito lasciò intendere qualcosa, ma non rivelò niente di particolare limitandosi a dire come ci fosse qualcosa di davvero eccitante in arrivo, e che i fan ne sarebbero rimasto entusiasti. Però ha anche detto che i fan più devoti del fumetto sarebbero stati in grado di vedere l’arma prima di fare il suo debutto ufficiale, quindi la cosa spezza una lancia a favore dei fan che pensano si tratti della Jarnbjorn.

In un articolo precedente a questo vi abbiamo raccontato la storia della creazione del Mjolnir come raccontata nei fumetti. I film però offrono poco, se non nulla, di significativo che spieghi come il martello sia stato forgiato. Sappiamo che nel primo Thor, diretto da Kenneth Branagh, Odino disse che il martello è stato forgiato nel cuore di una stella morente, ma è difficile comprendere davvero il significato di questa affermazione. C’era una fucina in stella? E sopratutto. La stella è così importante nella fabbricazione dell’arma? Inoltre. Da dove viene la magia del potente martello? E dopo Ragnarok possiamo presumere che non abbia mai avuto effettivamente alcun potere?

Nei fumetti Mjolnir era un dono dei nani di Nidavellir, un regno che esisteva nella stessa “terra” dove si trova Asgard, un’arma forgiata dai tre migliori nani fabbri con l’aiuto del sole. Nella versione classica i raggi del sole vennero raccolti dai fabbri e con quello che viene descritto come “sole fuso” crearono il martello. Nella versione più moderna l’arma necessitava del cuore di una stella anche solo per forgiare lo stampo. Diverse storie ma nessuna prevede l’utilizzo di una qualche magia donata dal mistico potere di Odino.

Tenendo a mente questi dettagli, quindi, guardando il trailer di Avengers: Infinity War si vede una sequenza particolare in cui Thor stringe con forza delle maniglie, o degli appigli, di una grossa struttura fatta di cerchi metallici concentrici. Nella sequenza vediamo quindi Thor resistere con forza mentre dei raggi di luce scorrono attraverso la fessura dietro di lui. Come sapete questo a noi è bastato per presumere che quella struttura possa essere una sorta di forgia solare, anche se non nel classico modo in cui la si può immaginare. Nei fumetti i nani fabbri sono disegnati in un rimando “medievaleggiante” per coincidere con la mitologia norrena, ma nei film tutte queste civiltà vicine ad Asgard, nel bene o nel male, sono state ritratte in maniera futuristica, quindi non sarebbe strano se la forgia in questione avesse lo stesso richiamo stilistico.

Nel set di giocattoli targati LEGO di cui vi abbiamo parlato poco prima, purtroppo non più reperibile perché cancellata da Instagram, vediamo Thor con i capelli corti, Rocket Racoon e Groot. Il set-piece di accompagnamento includeva una piccola astronave, presumibilmente quella dove i Guardiani soccorreranno un Thor alla deriva nello spazio, ma anche un oggetto misterioso che pareva simile al grande cerchio di metallo di cui vi abbiamo appena parlato. Nel set però vediamo anche alcuni “oggetti” per i singoli personaggi mostrati, e assieme ad un enigmatico personaggio che ricorda Spider-Man con la Iron-Spider suit, vediamo anche un’ascia.

Naturalmente, ripetiamo l’avvertenza, set di giocattoli possono essere fuorvianti e volutamente arricchiti con determinati elementi per vendere, ma secondo alcuni, grazie anche allo spot del Super Bowl, quei dettagli potrebbe essersi rivelati più affidabili.

Mettendo assieme quindi le scene mostrate nel trailer e quelle del Super Bowl, in una selvaggia speculazione, possiamo presumere che gli eventi si svolgeranno in questo modo. Thor verrà attaccato sulla sua nave in direzione della Terra, perderà Loki ed il Tesseract da lui rubato nella sala dei trofei di Asgard, e rimarrà alla deriva nello spazio. Il fatto di essere un dio lo farà sopravvivere al gelido vuoto dell’universo, fino a che non incontrerà i Guardiani della Galassia, sbattendo contro il loro “lunotto anteriore” e venendo di seguito portato a bordo. Mantis provvederà a risvegliarlo con l’ausilio dei suoi poteri. Thor dirà a i Guardiani di esser stato attaccato dalla Sanctuary II e quest’ultimi capiranno che Thanos ha probabilmente sterminato gli asgardiani.

In una nuova immagine presa dallo spot del Super Bowl vediamo Thor nella plancia di un’astronave ripreso attraverso una sorta di oblò, assieme a Rocket e Groot. I tre stanno viaggiando verso un posto indefinito, ma dallo sfondo dietro di loro, dove si vede un pianeta, sappiamo che sono nello spazio. Qui entra in gioco la speculazione più selvaggia. Rocket potrebbe star guidando l’astronave attraverso un paesaggio spaziale sconosciuto, ed alcune teorie li vedrebbe in rotta proprio verso Nidavellir, il regno dei nani fabbri.

Qui si ferma la teoria. In realtà ci sarebbe un altro tassello che vedrebbe la micro-sequenza di Thor che dice “pronti?”, guardando in alto in uno scambio di battute fra lui, Rocket e Groot intenti ad attivare la fucina solare, ma onestamente non ce la sentiamo ancora di presumerlo. Tutta questa cosa è speculazione pura, naturalmente, perchè se dovessimo dar retta ad alcuni set LEGO e domandargli affidabilità allora dovremmo darla anche ad alcune Funko Pop! che lascerebbero intendere come Thor impugnerà il Mjolnir visto nell’universo Ultimate, quello mezzo ascia, mezzo martello per intendersi.

Le teoria potrebbe alla fine anche virtualmente essere vicina alla verità, ma c’è anche da dire un’altra cosa. La creazione della Jarnbjorn non sarebbe solo visivamente spettacolare, ma anche necessaria per un universo cinematografico che tende a mascherare violenza e brutalità per una visione più family-friendly dell’azione. Non voglio dire che non ce ne sia di violenza nei film Marvel Studios, ma spesso è edulcorata e portata in una chiave che non accentua il vero senso di pathos che dovrebbe trasmettere.

Thor lo abbiamo visto abbattere esseri di ogni tipo, combattere contro bestie enormi, giganti di ghiaccio, soldati alieni in mezzo ad una città sotto assedio, incenerire cattivi con i fulmini, ma la mancanza di lame e sangue ha reso alla lunga più difficile per molti apprezzare questa “violenza mascherata”. Dando a Thor un ascia il risultato non potrebbe esser altro che vedere più sangue, più cruda violenza, ma la stessa cosa accadrebbe anche se alla fine ottenesse il Mjolnir dell’universo Ultimate.

Che ne pensate? Diteci la vostra nei commenti!