Andrew Kreisberg sospeso dalla WBTV per accuse di molestie sessuali

Il “molestia-gate” continua a miete vittime. Dopo il report che vi abbiamo mostrato riguardo a Harvey Weinstein e Kevin Spacey, oggi ve ne abbiamo riportato uno a proposito di Brett Ratner, come sempre, tutto da dimostrare ancora.

La “giustizia sociale” però non fa sconti e non attende processi penali ufficiali, infatti Ratner ha subito per adesso ciò che per molti si merita, ed a quanto pare un’altra personalità vicina alla Warner sembra esser stata messa sotto accusa. Andrew Kreisberg, co-creatore e produttore esecutivo di molti degli show The CW basati sui fumetti DC Comics (Arrow, The Flash, DC’s Legends of Tomorrow, Supergirl), è stato sospeso dalla Warner Bros. dopo una serie di accuse circa molestie sessuali.

Stando al report 15 donne e 5 uomini, che hanno lavorato di fianco al produttore per molto, avrebbero segnalato come lui fosse “coinvolto in una serie di presunte molestie sessuali e contatti fisici inappropriati per un periodo lungo gli anni passati“.

La Warner Bros. Tv Group ha rilasciato un comunicato a proposito della questione facendo sapere come la sospensione del produttore sia arrivata quasi immediatamente:

“Recentemente siamo stati messi al corrente di accuse di cattiva condotta contro Andrew Kreisberg. Abbiamo sospeso il signor Kreisberg e stiamo conducendo un’indagine interna. Prendiamo queste accuse e la condotta inappropriata molto seriamente, e siamo sempre impegnati nel creare un ambiente di lavoro sicuro per i nostri dipendenti e per tutti coloro che sono coinvolti con le nostre produzioni.”

La Berlanti Prods, responsabile della società di Greg Berlanti, capo di Kresiberg, ha aggiunto in una dichiarazione ufficiale:

“Non c’è niente di più importante per noi della sicurezza ed il benessere dei nostri cast, crew, scrittori, produttori e qualsiasi altro membro del nostro personale. Non tolleriamo le molestie e ci impegniamo a fare tutto il possibile per creare un ambiente sicuro per lavorare e parlare se non lo fosse.”

Kreisberg ha contestato con forza le accuse e nessuna delle 19 fonti, stando a quanto riportato da Variety, vuole sia fatto il loro nome per paura di ripercussioni. Molte delle donne coinvolte parrebbero essere impiegate di una certa rilevanza in più o meno tutti gli show sopra citati.

Stando a delle misteriose fonti di Variety, probabilmente tenute segrete sotto esclusiva richiesta, Kreisberg sarebbe accusato di toccare frequentemente le persone senza il loro permesso, chiedendo massaggi in maniera inappropriata a molti membri del personale femminile, e baciando donne senza chiedere. Quasi tutte le fonti citerebbero un flusso costante di commenti inappropriati sulle donne, il loro modo di vestire e se o meno fossero percepite come “appetibili”.

Kreisberg stesso avrebbe parlato a Variety proprio di questi commenti, negando che ci fossero mai state richieste di massaggi o oltre, dicendo:

“Ho fatto osservazioni sul modo in ci appaiono alcune donne e sui vestiti in qualità di produttore esecutivo, ma non sono state sessualizzate. Come molte persone ho dato un abbraccio a qualcuno o un bacio sulla guancia, non sessuali.”

Stando a persone che hanno familiarità con la situazione, Deadline ha riportato come parecchi dipendenti che lavorano a The Flash abbiano lamentato un particolare comportamento di Kreisberg.

In almeno un’occasione il produttore avrebbe interagito con una giovane scrittrice di The Flash agli inizi della produzione dello show in un modo che parrebbe essere descritto come inappropriato e capace di creare un ambiente di lavoro ostile. A quanto pare la scrittrice avrebbe incontrato il produttore esecutivo nei giorni successivi per lasciare lo show, ma lui la incoraggiò a continuare e vista la scadenza fissata a poche settimane di distanza. Stando alla fonte la scrittrice ha comunque abbandonato il tutto dopo pochi giorni.

Il report però non cita nessun tipo di molestia sessuale che abbia causato le brusche dimissioni. Restiamo in attesa di ulteriori informazioni.

Commenti